Le 10 migliori cose migliori da fare ad Auxerre

Le 10 migliori cose migliori da fare ad Auxerre

In Borgogna sul fiume navigabile Yonne, Auxerre è un porto interno con un adorabile città vecchia e chiese solenne che si alimentano sopra lo skyline.

Quei vecchi edifici religiosi sono ancora più antichi di quelli che appaiono dall'esterno: l'Abbaye Saint-Germain va in profondità nei secoli bui e ha i primi affreschi della chiesa cristiana in Francia nella sua cripta franca.

Nelle strade senza auto non ti stancherai mai delle case scricchiolanti in legno di Auxerre, o del quartiere marine del quartierle di Twee in cui la gente si guadagnava da vivere dal canale Yonne e Nivernais.

Questi corsi d'acqua sono in attesa di portarti via nella campagna di vite Borgogna in un viaggio autoguidato per un giorno o anche più a lungo.

Esploriamo le cose migliori da fare ad Auxerre:

Cattedrale di Auxerre

La fantastica cattedrale gotica fu iniziata nel 1215, su una zona di terra che ospita una lunga serie di santuari religiosi dal 400.

Auxerre Cathedral rivali qualsiasi nel nord della Francia per lo splendore delle sue sculture portali e vetrate vetrate.

È quest'ultimo che è più prezioso, in particolare le finestre di lancetta nell'ambulatorio del coro.

Qui ci sono 32 finestre della prima metà del XIII secolo, adorate per il loro blu penetrante e i rossi caldi.

I tre enormi vetri di rose sono più tardi, dal XVI secolo ma anche stimolanti.

La cripta è romanica, dagli 1000 e ha un affresco sorprendente dagli 1100 e dal 1200 e la sua cappella di Apse.

Abbaye Saint-Germain

Sopra del terreno questa ex Abbazia benedictina ha l'architettura del XIII secolo, mentre il danno alla navata nella rivoluzione ha separato la torre romanica dal corpo della chiesa.

Sotto terra, la cripta carolingiana è una meraviglia del primo Medioevo: con una storia che risale a 1.500 anni la cripta è un sito archeologico multistrato con schede di informazione.

Una passerella grattugiata attraversa queste antiche basi e ci sono frammenti convincenti di pietra nelle vetrine.

Il Frescos risale tra l'841 e l'857, rendendoli i più antichi in Francia.

Qui metterai gli occhi sull'arte che esiste per lo più solo in manoscritti illuminati ed è durato così a lungo perché era stato intonacato e ritrovato solo nel 1927.

Vagare per la città vecchia

Se hai bisogno di un posto per iniziare, il ponte pedonale che attraversa Yonne ti dà una prospettiva fotografica di Auxerre e le torri delle sue cattedrali e chiese che si alzano sopra lo skyline.

C'è abbastanza storia al centro di Auxerre per designarla una zona protetta e avrai una quantità vertiginosa di edifici medievali su cui riflettere, alcuni con corbel che proiettano i piani superiori sulla strada.

L'ufficio turistico ti darà un itinerario di tutte le attrazioni per tenere gli occhi aperti.

Una delle strade più belle è la collina Rue Fécauderie, e qui dovresti cercare i legni intagliati sulle case all'incrocio con Rue Joubert.

Quartier de la Marine

Gli scambi a base d'acqua di Auxerre sono stati trovati da Yonne a poche strade dal nucleo principale della città, quindi questo piccolo quartiere accattivante di corsie flurry ha la sua personalità.

Vivere e lavorare qui c'erano tutte le famiglie che si affidavano allo Yonne, che si trattasse di vettori, barcaioli, conciatori o commercianti d'acqua.

Inizierai a capire come questa città senza sbocco sul mare facesse parte di una rete enorme che la metteva in contatto sia con il Mediterraneo che con il Mare del Nord.

I nomi di strade e quadrati, come Place Saint-Nicolas, patrono di marinai e mercanti, sono redolenti dell'attività che avrebbe riempito questo quarto secoli fa.

Tour de l'Horloge

Un apre per un tour del centro pedonale di Auxerre è la torre dell'orologio del 15 ° secolo, che ha delicati ornamenti gotici.

La faccia dell'orologio, realizzata nel 1600, è dorata e poggia su un arco decorativo torretta appoggiato sul lato della torre principale.

Prendi un minuto o due per studiare il formato insolito dell'orologio, misurando movimenti solari e lunari con due lunghe mani e due quadranti.

La torre stessa ha sostituito una che faceva parte della parete gallo-romana e ha un piano circolare e una guglia in ardesia.

Era stata una prigione prima di essere convertita in un campanile nel 1483.

Cadet Rousselle Statue

L'argomento della canzone per bambini duratura "Cadet Rousselle", Guillaume Rousselle era l'eccentrico Crier della città del 18 ° secolo di Auxerre che divenne una figura di lieve derisione durante la rivoluzione.

La canzone si diffuse in lungo e in largo nel 1790, quando uomini di Auxerre che si erano uniti ai volontari nazionali lo condividevano con persone di altre regioni della Francia.

La statua nel centro storico è stata progettata da François Brochet e ci sono frecce di ottone incorporate nel terreno che ti guidano verso dove viveva e lavorava in Auxerre.

UN.J. Auxerre

I giorni di gloria della squadra di calcio locale sono dietro, ma è successo qualcosa di straordinario allo Stade de l'Abbé-Deschamps tra gli anni '60 e il 2005. Per tutto questo tempo c'era solo un uomo al comando: la longevità di Guy Roux come capo allenatore è quasi inaudito nello sport.

Li ha guidati dal livello dilettante a un titolo di Ligue 1 nel 1996. Gli storici del calcio potrebbero voler vedere una partita allo stadio in cui giocatori leggendari come Eric Cantona, Basile Boly e Laurent Blanc si sono tagliati i denti.

La squadra è giù in Ligue 2 e puoi alzarti allo stadio in qualsiasi giorno di partita per un biglietto.

Musée LeBlanc-Duvernoy

Paul LeBlanc-Duvernoy era un Auxerre Local benestante e un ardente amante delle arti, organizzando concerti nella sua bella casa su Rue D'EgLENY per una grande cerchia di amici.

Nel 1926 lasciò in eredità la sua casa e i suoi orde di pittura, mobili e arazzi in città.

Dall'arredamento, mobili e arte saprai che Leblanc-Duvernoy aveva un assaggio per il 18 ° secolo.

Il museo brilla per le sue ceramiche, con porcellana dell'era della rivoluzione che si tiene tra le collezioni più belle in Francia.

Questi sono ambientati negli appartamenti al primo piano, mentre l'attico ha un set completo di ceramiche di arenaria Puisaye come troverai ovunque.

Museo di Storia Naturale

In una palazzo di stile Louis XIII-SHYION a ovest del vecchio centro, il museo di storia naturale di Auxerre è una finestra sulla biodiversità e sulla geologia della regione per milioni di anni.

Questi 80.000 esemplari sono stati raccolti in due secoli e mezzo e rappresentano campi dalla mineralogia alla paleontologia.

Quasi 60 di questi, principalmente i fossili di pesci e crostacei, sono visti come punti di riferimento scientifici.

Ma per il visitatore casual gli alti punti saranno gli scheletri degli orsi preistorici scoperti alle grotte di arcy sur-cure e una passeggiata attorno al giardino botanico del museo.

Salle Eckmühl

Louis-Nicolas Davout, "Iron Marshal" di Napoleone, è nato ad Annoux non lontano a sud-est di Auxerre.

Nel 1882 l'ultima figlia del famoso comandante istituì una stanza di cimeli di Davout nel Palais des Comtes di Auxerre.

Questo è stato chiuso negli ultimi decenni del 20 ° secolo, ma ha aperto di nuovo nel 2012 ed è uno sguardo affascinante e intimo nella sua vita.

Puoi ammirare le uniformi che indossava nell'incoronazione di Napoleone nel 1804 e al matrimonio dell'imperatore con Marie-Louise nel 1810. C'è una biblioteca con 2.500 libri e una vasta collezione della corrispondenza personale del maresciallo.

Chapelle des Visitandines

Aperto in estate su Rue de Paris questa cappella fu costruita nel 1714 per un convento ed è un esempio ben proporzionato del gesuita in stile barocco.

Il piano di interni simmetrici è a forma di una croce greca, che ha le braccia a uguali, ed è l'unica chiesa di Auxerre con questo tipo di layout.

La cupola ellittica è meravigliosa, ma oltre all'architettura dovresti entrare per la mostra di sculture di policromi di François Brochet.

Questo artista del 20 ° secolo era un nativo di Auxerre e potresti riconoscere il suo lavoro in alcuni luoghi della città, inclusa la statua di Cadet Rouselle.

Église Saint-Eusèbe

Danneggiato e ricostruito alcune volte negli ultimi mille anni, l'église Saint-Eusèbe è una di quelle chiese storiche con una fusione coinvolgente di architettura.

La sezione più antica è la torre romanica, risalente ai primi anni di costruzione nel 1100.

Le volte a costole dipinte nella navata sono gotiche, ma il coro, la parte più luminosa degli interni appena restaurati, proviene dal Rinascimento.

Questa è la parte più bella degli interni, in cui le ampie vetrate di vetro danno alla pietra bianca dei pilastri del coro un bagliore etereo.

Viaggi in barca

Il Canale Nivernais segue all'incirca la rotta di Yonne di Auxerre, e quando fu completato alla fine del 18 ° secolo, la via navigabile collegava due dei grandi fiumi francesi, la Loira e la Senna.

Dove una volta spedito il vino bordeaux a Parigi, il canale ora è tutto incentrato e Auxerre è la base per un carico di tour operator e assumere compagnie.

Puoi noleggiare una barca elettrica per ammirare le attrazioni della città dall'acqua o andare su una vasta gamma nella campagna dove il canale passa graziosi villaggi di vino.

C'è anche un tour commentato di 90 minuti a bordo della Hirondelle, che ti dà lo sfondo sulle industrie di Auxerre un tempo vivace.

Turismo del vino

Devi solo guardare una mappa e leggere nomi come Chablis, Irancy e Saint-Bris per sapere che questo è un campo da sogno per gli amanti del vino.

La regione di Chablis inizia appena ad est di Auxerre e produce vino bianco esclusivamente con l'uva Chardonnay.

Il clima fresco di The Far North dà a Chablis i suoi famosi sapori asciutti e affilati.

Passa a Domaine Alain Geoffroy o Domaine Alexandre per la piena esperienza di vigna.

La città di Irance è in una cavità tra ingombranti colline di gesso, che mantiene i suoi vigneti fuori dal peggio del clima invernale e ci dà il miglior rosso locale, realizzato con uva pinot-ruvide.

Cucina

Il fantastico cibo della Borgogna è un altro aspetto del fascino della regione.

E molti dei piatti della firma locale sono apprezzati in tutto il mondo e visti come tipicamente francesi.

Il vino è un grande ingrediente in molte di queste ricette, come il bouguignon di manzo e la coq au vin, due stufati molto amato che seguono metodi simili e hanno funghi, carote e perduri.

Anche come piatto nazionale è Escargot de Bourgogne, in cui le lumache vengono cotte nel guscio con prezzemolo e burro all'aglio.

Tonnerre, a est di Auxerre, è la casa del Gougère, palline di pasticceria cheesy choux.