Le 10 migliori cose migliori da fare in Brive-Gaillarde

Le 10 migliori cose migliori da fare in Brive-Gaillarde

Nel Dipartimento Central Corrèze, Brive-La-Gaillarde è un'amorevole città medievale fioriscuta come centro commerciale regionale. Le case della città vecchia sono costruite da un'arenaria arenaria rosa arrestata sotto i tetti in ardesia blu.

C'è molto da attirare la tua attenzione in Brive, ma anche un sacco di magia da sperimentare all'esterno nei piedi occidentali del Massif Central. Avrai laghi, foreste e colline impegnative a portata di mano e dozzine di idilliaci villaggi medievali tra cui scegliere. Molti di questi sono nell'elenco ufficiale dei più belli in Francia e nonostante il loro fascino non sia mai invaso dai turisti.

Esploriamo le cose migliori da fare in Brive-Gaillarde:

Hôtel de Labenche

Il museo di arte e storia di Brive è in questa gloriosa dimora rinascimentale.

Ma prima di entrare un po 'di tempo per apprezzare questo edificio, che si accetta di essere una delle migliori proprietà del Rinascimento nella regione.

Fu commissionato intorno al 1540 da Jean de Calvimont che era il ministro della Giustizia di Limousino inferiore e dell'impiegato del re Francesco I, e in seguito fu una sosta per la royalty in visita a Brive, tra cui Luigi XIII. È costruito da quella bellissima arenaria rosa e ci sono molti dettagli su cui contattare gli occhi, come un portico regale, finestre ingombranti, una varietà di sculture e un citinetto eccentrico modellato per sembrare un tempio greco.

Musée d'Art et d'istoire

Una cache seria di 5.000 oggetti aiuta a raccontare i 100.000 anni di storia di Brive.

È un'attrazione che si occupa di una serie di diverse discipline come storia naturale, archeologia, etnografia e numismatica.

Ma ci sono anche alcune curiosità che non vengono da Brive ma sono avvincenti.

Prendi il pianoforte che apparteneva al compositore di tutto il secolo Claude Debussy, o alla sensazionale collezione di arazzi.

Diversi provengono dalla manifattura di Aubusson, ma ci sono anche dieci realizzati dalla manifestazione reale inglese di Mortlake.

Questo è il più grande set di arazzo inglese del 17 ° secolo in mostra in Francia.

Distilleria di denoix

Puoi ottenere una vera ripresa di Savoir-Faire locale in questa distilleria della famiglia del XIX secolo.

Il marchio Denoix crea una gamma di liquori di arancione, uva, noce, fragola, cioccolato e varie erbe, ed è aperto da martedì a sabato per portarti dietro le quinte.

Una delle tante cose interessanti di questo luogo è che le immagini fisse di rame luccicanti sono uguali dal 1800, il che rende molte opportunità fotografiche evocative.

Anche interessante è che l'operazione è stagionale, quindi ci sarà un diverso frutto o pianta maceranti a seconda del periodo dell'anno.

E una visita non sarebbe completa senza campionare un liquore o un aperitivo.

Vecchia Briva

Mentre il centro di Brive non sta esplodendo con attrazioni di successo è il tipo di città che puoi indagare in un viaggio di shopping.

Questo groviglio di strade ha parecchi case di pietra dal XV e XVI secolo e potresti ritrovarti a farti disturbare in un cortile arcade o fissare una vecchia torretta o balcone in ferro battuto.

Il municipio nasconde un favoloso piccolo giardino fiorito e c'è un piccolo itinerario di dimore storiche disponibili presso l'ufficio turistico.

La crema di questi è l'Hôtel Desbruslys e Hôtel Quinhart del XVIII secolo con una torretta a sbaglietta.

Ca Brive

Sebbene Brive sia una città provinciale, ha una reputazione che va ben oltre i confini francesi.

E uno dei motivi di ciò è il Rugby Club, che è un pilastro della top 14, la più alta divisione nel rugby francese.

L'attuale lato di Brive è disseminata di internazionali francesi passati e presenti come Julien Le Dedec e Lucas Pointud, nonché importazioni dal Sudafrica e dall'Australia.

Lo Stade Amédée-Domenech ha una capacità di quasi 14.000 e nonostante le sue dimensioni modeste è in realtà la più grande arena sportiva in tutta la regione di Limousino! Vieni per una partita in un fine settimana tra agosto e maggio, mentre in qualsiasi momento puoi anche acquistare un souvenir CA nel negozio della squadra nel centro della città.

Musée Edmond-Michelet

Limousin è uno dei posti migliori per immergersi nella storia della resistenza francese a causa dello straordinario grado di interruzione causata dai guerriglieri nella regione.

E il leader del movimento di resistenza della regione fu Edmond Michelet, sopravvissuto alla guerra e continuò a fare una lunga carriera politica.

Quindi, mentre molte città in Francia hanno musei di resistenza, puoi essere sicuro che questo è imperdibile.

La famiglia di Michelet ha donato una varietà dei suoi oggetti personali, incluso il mimeografo che ha usato per stampare volantini che denunciano la capitolazione della Francia nel 1940. Ci sono anche circa 400 poster di propaganda originali stampati dalle forze di occupazione tedesche e dal governo Vichy.

Château d'Eau

La torre d'acqua del XIX secolo di Brive potrebbe essere il punto di riferimento più distintivo della città.

Fu eretto nel 1834 per pompare le acque dal doux alle fontane della città, ma divenne sia funzionale che simbolico perché il livello più alto era progettato per sembrare un faro.

Dieci anni fa la città ha reso l'edificio più attraente per i visitatori, installando l'ufficio turistico al piano terra e creando una Belvedere in cima alla torre.

Per € 0.50 Puoi salire per guardare oltre il mercato e la città da un'altezza di 22 metri.

Mercato di Brive

Qualcos'altro che contribuisce alla fama di Brive è una canzone del 1952 del Treasure nazionale francese Georges Brassens.

Hécatombe racconta la storia di una lotta tra le casalinghe di Gendarmerie e Brive (che vincono la battaglia) sul mercato.

Ecco come il mercato coperto di Brive è diventato noto come Halle Georges Brassens.

Il mercato è scambiato martedì, giovedì e sabato mattina e dovrebbe essere la tua prima tappa per prodotti freschi e prelibatezze locali.

Il sabato tra novembre e febbraio c'è stato aggiunto alture grazie ai mercati speciali per foie gras e tartufi neri.

Collégiale Saint-Martin

Brive irradia da questa chiesa del XII secolo su un pendio poco profondo al centro della città.

E sebbene questo punto di riferimento sia stato completato nel 1100, si trova in cima a una chiesa molto più anziana stabilita alla fine del V secolo.

Questi strati di storia sono stati rimasti indietro nella cripta archeologica, dove sono illuminate le vestigia della chiesa merovingia e puoi ispezionare antichi sarcofagi.

L'attuale chiesa sopra è stata rimodellata negli anni, ma mantiene il suo carattere romanico, il più visibile nelle capitali del XIII secolo in cima alle colonne nel coro.

Canal Des Moines

Una delle migliori passeggiate locali è di 10 chilometri a est sulle battute robuste del fiume Coiroux.

The Canal Des Moines Una fantastica vetrina della intraprendenza e dell'industria dei monaci medievali.

Nel XII secolo, quando i monaci cisterconi dell'Abbazia di Obazine dovevano irrigare i loro giardini e campi decisero di tagliare un 1.Acquedotto 5-chilomete dalla faccia della scogliera.

Quasi 900 anni dopo i condotti continuano a irrigare le trame nella valle e puoi tracciare il percorso lungo alti sporgenze con viste di vasta portata, oltre grandi massi muschiosi e in fresche foreste decidue.

Lac de Causse

Un gioco da ragazzi in macchina da Brive, questo lago artificiale è solo il biglietto quando le cose si riscaldano in estate.

Prima di tutto, il paesaggio ti conquisterà, con un foglio d'acqua da 100 ettari in un crogiolo di ripidi colline.

Ci sono due spiagge sabbiose supervisionate a luglio e agosto, ma il lago ha anche un pedigree sportivo.

Ci sono strutture di prim'ordine per il canottaggio competitivo e alcune regate di grandi dimensioni sono state messe in scena qui come i campionati mondiali junior nel 2009. Alcune competizioni vengono messe in scena ogni anno, ma per il resto del tempo le stesse strutture vengono utilizzate per la canoa e puoi assumere un mestiere dalle "nauci di base di Loisirs" in estate.

Turenne

In 15 minuti puoi essere in uno dei villaggi più belli in Francia.

Turenne è minuscola, ma come dirai dal castello era la sede di un'influente viscava che controllava Limousin, Quercy e Périgord.

Grandi lastre della fortezza dei visconti si alzano ancora sopra il villaggio, e se sei pronto per la passeggiata puoi fare la ripida ascesa al tour del XII secolo César e al Tour de l'Horloge del XIII secolo.

Le prime dimore di pietra più in basso nella collina mostrano che Turenne era un ritrovo di nobiltà, e queste sono del XV e XVI secolo.

Collges-la-Rouge

Sarà amore a prima vista quando ti avvicini a Collges-la-Rouge.

Il nome ti dà idea di ciò che verrà, poiché l'intero villaggio è costruito con un'intensa arenaria rossa.

Questo materiale rende tutto quel po 'più seducente, e quando il basso sole cattura le pareti rustiche del villaggio e le torri di castelli iniziano a brillare.

Collges non è solo uno dei villaggi più belli della Francia; L'intera associazione è stata istituita in questo luogo superlativo.

Nel Medioevo collges furono concessi i privilegi dal visconte di Turenne e la sua nobiltà, magistrati e avvocati costruirono sofisticate case ancestrali.

Potresti aver bisogno di un'intera giornata per avere una gestione delle dimore, del castello e della sublime chiesa dell'XI secolo nel sito turistico più visitato a Limousin.

Les Jardins de l'Imaginaire

Questo giardino fuori dalla città di Terrasson-Lavilledieu può essere meglio descritto come uno scontro tra orticoltura e arte alta.

È una versione contemporanea di un classico giardino a schiera, dove installazioni di arte monumentali si mescolano con elementi naturali come erba, alberi, pietre, fiori e acqua.

Il giardino è il lavoro dell'architetto paesaggista Kathryn Gustafson e dell'architetto Ian Ritchie ed è stato disposto nel 1996, diventando presto un Jardin francese.

Hanno usato queste 13 terrazze per indagare sul ruolo, sul folklore e sulle origini dei giardini in modo molto obliquo e post-moderno!

Specialità di Limousin

La distilleria di Denoix produce anche un'altra prelibatezza di Brive, Moutard Violette, che è un condimento realizzato con un sottoprodotto di fermentazione dell'uva.

Questo gli dà un tono viola scuro, e va benissimo con il budino posteriore locale.

I fichi locali fanno parte della dieta per le oche del foie gras e le anatre, e in una strana inversione di ruolo puoi acquistare fichi sul mercato, che stessi sono stati pieni di foie gras.

Nel frattempo la tarda estate è la stagione dei funghi e le Chantere locali sono fuori dal mondo.

Vanno al meglio con uno dei piatti più emblematici di Corrèze, vitello alimentato al latte.