Le 10 migliori cose migliori da fare a Béthune

Le 10 migliori cose migliori da fare a Béthune

Nel paese minerario della Francia settentrionale, Béthune è una città coltivata che è passata attraverso il tumulto del 20 ° secolo con un sacco di equilibrio.

Che tu sia un visitatore informale o in città per il mercato di Natale, il festival musicale o la fiera primaverile, il Central Grand'place sarà la tua prima tappa.

È una scena di cartolina con le vecchie case caratteristiche in un miscuglio di stili attorno a un campanile medievale, esso stesso un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Le miniere di carbone erano state tutte chiuse negli anni '90, ma le tracce rimangono in più di cento posizioni nella regione.

Se la vecchia industria pesante è la tua passione, allora puoi avere una giornata di campo nelle vecchie miniere nelle vicinanze.

Esploriamo le cose migliori da fare a Bethune:

Grand'place

Questa meravigliosa piazza centrale è dove tutto accade a Béthune.

Il mercato di Natale si mette qui, così come le varie celebrazioni di Town in primavera e in estate.

C'è l'imponente municipio, il campanile medievale e le file di deliziose case in stile barocco.

Molti di questi sono plausibilmente stretti e ognuno ha la sua personalità; Ci sono timpani in tutti gli stili e materiali.

Alcune case hanno scolpito la pietra, altre hanno mattoni e ancora di più hanno una combinazione dei due.

Ma ciò che potrebbe sorprenderti di più è che quasi tutto ciò che vedi è stato livellato nel maggio 1918. La piazza fu ricostruita in uno stile neo-regionalista tra il 1923-27.

Beffroi

Il campanile di Béthune è al centro del Grand Place e una delle 23 Belfries nella regione per essere classificata come patrimonio mondiale.

Puoi dire a prima vista che è un monumento molto vecchio: il primo campanile era fatto di legno nel 1346, ma fu sostituito da questa torre di arenaria 40 anni dopo.

Sorprendentemente questo stesso edificio sopravvisse alla devastazione del 1918, che necessitava solo di restauro al suo orologio, pietre carbonizzate e Campanile.

L'ufficio turistico di Béthune organizza normali visite guidate per guardare dentro, andare in cima per la migliore vista di Grand'place e vedere il carrillon a 35 banco.

Hôtel de Ville

Se c'è un edificio che incapsula quella fusione dell'architettura storica e del 20 ° secolo, è il municipio.

Come il resto della piazza, è stato ridotto a macerie nella prima guerra mondiale e la sostituzione, costruita alla fine degli anni '20, è sia delicata che imponente.

Il municipio ha il più alto equilibrio di qualsiasi edificio in piazza, modellato dalla pietra con rilievi ornamentali che mescolano l'arte deco e il regionalismo.

Alzati vicino per vedere la lavorazione del ferro sulle porte e sul balcone, e se hai la possibilità di entrare c'è un bellissimo vetro art deco da vedere da vedere.

Église Saint-Vaast de Béthune

Quella tendenza di vecchi e nuovi continua nella chiesa della città, l'enorme campanello di mattoni di cui si profila dietro le case a Grand'place.

Questa torre è alta 67 metri in stile gotico revival ma alla base della torre la chiesa assume un aspetto orientale e bizantino.

L'intero edificio fu costruito da zero a metà degli anni '20 per sostituire una chiesa rinascimentale ordinata da Carlo V. L'arenaria di quell'edificio è stata effettivamente riciclata dopo la prima guerra mondiale per aiutare a ripristinare il campanile e le case in piazza.

Se hai bisogno di una scusa per entrare, è per vedere il fenomenale vetrata, modellato dal maestro vetratore Charles Champigneulle, raccontando la storia di Béthune e la storia di Saint-Vaast.

Labanque lab

La vecchia filiale della città della Banca di Francia è un grande edificio sul posto Georges Clènceau.

Dopo aver chiuso in modo permanente alcuni anni fa, questa grande dimora è stata trasformata in un elegante sede delle arti contemporanee.

È uno spazio multidisciplinare, con studi e gallerie che ospitano mostre di fotografia, illustrazione, grafica, pittura, video art, scultura e arte applicata.

Le gallerie sono aperte nel pomeriggio, quindi se hai voglia di una dose di cultura locale in cui puoi fare o scoprire cosa succede all'ufficio turistico di Béthune.

Théâtre de Béthune

Il destino del teatro di Béthune rispecchia il resto della città.

Il primo edificio fu finito nel 1912 ma non sopravviveva alla prima guerra mondiale.

Fu ricostruito negli anni '20, ma poi distrutto nella seconda guerra mondiale.

Ma infine, la versione attuale è in atto dal 1961 e può contenere vicino a 1.000 spettatori.

È un ottimo edificio neo-barocco, in linea con lo stile di Béthune.

E se sei pronto per una serata esiste musica dal vivo (classica o nuova), danza, umorismo, così come spettacoli seri e "teatro Boulevard" (pensa a fate e commedie sessuali).

Musée de la mine de noeux-le mines

Béthune è sul bordo di un enorme campo di carbone, che si estende su gran parte del lato est della regione Nord-Pas-De-Calais.

Non c'erano collierie in città, ma i più vicini erano a pochi chilometri di distanza e diverse compagnie minerarie avevano sede a Béthune.

C'è un pezzo interessante di questo patrimonio in un ex centro di apprendistato.

I bambini di 14 anni avrebbero fatto i loro primi passi sottoterra, imparando il commercio minerario in questi tunnel.

Sono stati conservati circa 200 metri di gallerie e c'è una sala espositiva con strumenti, modelli e minerali, nonché un video di 20 minuti sul sito e l'estrazione mineraria nella regione del Nord.

Più eredità mineraria

Il bacino minerario Nord-Pas de Calais, quotato all'UNESCO, è costituito da oltre 100 singoli siti.

Se sei affascinato dal patrimonio industriale in cui ti trovi per una sorpresa a Béthune in quanto vi sono temi, cumuli di scorie (alcuni ridicolmente enormi), ancora più miniere, quartier generale della compagnia, interi villaggi e case conservate, tutte facili da raggiungere.

Questa potrebbe essere l'enorme miniera di Lewarde, ora riaperta come il Center Historique Minier eccezionale.

O potrebbe essere un'attrazione molto più intima, ma non meno in movimento, come l'umile maison du Minier accanto a Annezin.

Qui un cottage del minatore dei primi del 20 ° secolo è stato congelato nel tempo.

Ci sono altri tre musei minerari nelle vicinanze ad Auchel, Bruay-La-Buissière e Marles-Les-Mine.

Musée Régional D'Ethnologie de Béthune

Se hai un po 'di tempo per uccidere a Béthune potresti spenderlo al Museo Ethnology della città.

Questo è nella cappella di mattoni rossi de Saint-Pry.

Il museo dipinge un quadro chiaro dell'identità regionale, degli scambi tradizionali e della vita quotidiana nel Nord-Pas-de-Calais negli ultimi secoli.

Dopo decenni di donazioni ora c'è una raccolta di 30.000 oggetti qui, principalmente dal 1700 ad oggi.

Ci sono anche artefatti locali, scoperti in scavi e risalenti ai periodi greco-romano, merovingiani e medievali.

Parc d'Olhain

I genitori con bambini al seguito in estate potrebbero portarli a questo parco di attività di 450 ettari per liberarsi per alcune ore.

Il parco è libero di entrare e poi paghi per attività individuali come mini-golf, un giro in sgaraio, nuoto e un bel corso di avventura sospeso da reti sopra il pavimento della foresta.

Se ti senti sportivo potresti noleggiare i campi da tennis o giocare a nove buche al campo da golf.

Ci sono anche percorsi per escursioni e ciclistiche nella foresta, con bici, segni e altre attrezzature a noleggio.

Lente Louvre

La città di Lens si trova a meno di 20 chilometri lungo la strada e merita una giornata per le sue nuove attrazioni per i visitatori.

Come ex centro minerario ha trovato una nuova identità in seguito alla scomparsa del settore nel 20 ° secolo.

E nel 2012 il Louvre ha aperto il suo primo museo satellitare in assoluto sul sito di una vecchia miniera.

Loucre Lens è in un surreale edificio in vetro e ha prestiti temporanei dal Louvre a Parigi.

Negli ultimi anni ci sono stati spettacoli per Leonardo da Vinci e Rubens.

C'è anche una fantastica galleria permanente che traccia migliaia di anni d'arte, da un busto babilonese alla scultura francese del XIX secolo.

Lens 14-18 - Great War Museum

Questo museo di guerra che ti mostra è stato aperto nel 2015 e mappa la prima guerra mondiale ad Artois e Flanders francesi.

È un complemento meraviglioso per i vari memoriali di guerra e cimiteri nella regione.

Il museo gestisce un soggetto storico in modo contemporaneo, con museografia innovativa e design minimalista.

Porterai su mappe 3D, filmati di archivio, fotografia e manufatti come pistole, oggetti personali e frammenti di strutture civili perdute.

L'edificio merita una menzione, poiché le gallerie sono ospitate in cuci cubi di cemento nero, descritti come "cappelle". L'ingresso è anche totalmente gratuito e noleggi un audioguide in inglese, francese, olandese e tedesco.

Arazzo

Se non ne hai mai abbastanza del Grand'place di Béthune, la piazza centrale di Arras non deve essere persa.

Ma dove il Grand'place di Béthune è una piacevole confusione di stili, Arras ha scelto l'uniformità.

Al Grand Place D'arras ci sono 155 case in uno stile barocco fiammingo del 17 ° secolo, con graziosi timpani curvi.

Tutti questi hanno un portico continuo al piano terra, con bar e ristoranti che aggiungono vita e socievolezza extra.

Anche la sorella più piccola del Grand Place, Place des Héros è bellissima, e puoi dare un'occhiata al municipio gotico e al campanile e andare sottoterra a Les Boves, grotte di gesso medievale che sono diventati un luogo di rifugio nella prima guerra mondiale.

Aire-sur-la-lys

Nella direzione opposta, a nord-ovest, Aire-sur-la-Lays è una città molto carina, con la sua campagna e una serie di deliziose architettura fiamminga.

Vedi Le Baillage, costruito alla fine del XVI secolo e di fronte al Grande Place.

È una miscela di mattoni e pietra, con intagli intricati e un portico al suo piano terra.

Il campanile è in stile barocco ed è tra i 23 elencati dall'UNESCO ed è stato ricostruito negli anni '20.

Assicurati di vedere la Sublime Church of Saint-Pierre, che ha un design gotico sgargiante ed è come una cattedrale in miniatura.

Cucina regionale

Qualcosa di molto specifico per questa città è Fort de Béthune: questa è una sorta di pasta salata fatta con un potente formaggio Maroilles, stagionato e miscelato con brandy e spezie come il cumino.

Erano i minatori di carburante a razzo che lo avrebbero diffuso sul pane al mattino e lo inseguivano con un forte caffè nero! In Arras la delicatezza locale è l'Andouillette (c'è anche un festival per questo qui), una salsiccia di trippa grossolana mangiata con patatine fritte e una salsa di senape.

Prova anche Flamiche Au Maroilles, una crostata fatta con impasto per pane, crema fraîche e forti malato di mairolles.

Sempre popolari sono specialità fiamminghe come Carbardade Flamade (manzo e spegnimento della birra) e frite di mucche (cozze con patatine fritte).