Le 10 migliori cose migliori da fare in Chalon-sur-Saône

Le 10 migliori cose migliori da fare in Chalon-sur-Saône

Nel Southern Borgogna, Chalon-sur-Saône è un'affascinante città del fiume nel cuore della regione vinicola della Costa Chaloneise. Se hai un palato per un buon vino puoi riempire il tuo viaggio con viaggi memorabili ed educativi a vigneti e grotte.

Nel frattempo nel XIX secolo Chalon-sur-Saône diede al mondo vivant Denon, il padrino del museo moderno, e Nicéphore Niépce, l'uomo che ha scattato la prima fotografia in assoluto. Entrambi gli uomini sono ricordati con i loro musei. La città era anche un tempo un vivace porto del fiume interno, sebbene le barche commerciali siano state sostituite da crociere di piacere sul Saône e su Canal Du Center.

Esploriamo le cose migliori da fare in Chalon-sur-Saône:

Musée Nicéphore-Niépce

Un luogo di pellegrinaggio per fotografi amatoriali e professionisti, il Musée Nicéphore-Niépce è tutto incentrato sugli innovatori della fotografia.

Nicéphore Niépce è nato a Chalon e viene attribuita la prima fotografia mai scattata, vista dalla finestra di Le Gras, dal 1826 o 1827. Il museo approfondisce la vita e il lavoro di Niépce e ha un paio di sue invenzioni, tra cui il suo vellocipedi, una bicicletta iniziale.

Ma l'obiettivo principale è sulla fotografia, con una raccolta di oltre 1.500 telecamere e tre milioni di fotografie del XIX e XX secolo, sviluppate con una serie di processi.

Musée Vivant-Denon

Il Museo di arte e storia di Chalon-sur-Saône è nominato in onore di Vivant Denon, direttore del Louvre sotto Napoleone e un pioniere in campi come l'archeologia, la storia dell'arte, l'egittologia e la museologia.

Il museo ha una stanza dedicata all'uomo, documentando la sua carriera e mostrando alcune delle incisioni che ha fatto.

Puoi anche immergerti nella storia locale di Chalon, in particolare il periodo Gallo-Roman, che è rappresentato da un set di sei bronzi e una collezione lapidaria.

E poi c'è la collezione di belle arti, in cui la pittura barocca italiana è al centro della scena, con opere di Luca Giordano, Bernardo Strozzi e Corrado Giaquinto.

Cattedrale di Chalon

Si potrebbe dire che la cattedrale della città è una storia in vaso di arte religiosa nella regione della Borgogna.

L'edificio ha un passato lungo e complicato e c'è un grande miscuglio di architettura.

La facciata neo-gotica e le due torri nuove, risalenti al 1800, ma ci sono elementi all'interno che tornano subito al 1000.

Il design romanico burgundio può essere visto nelle cappelle più modeste, che sono state decorate con arte medievale e rinascimentale, come una straordinaria affresco del 1400.

E nel santuario dai un'occhiata al meraviglioso arazzo, intrecciato a Bruxelles nel 1510.

Vino di chalconsaise in costase

Chalon è sulla rotta Burgundy Des Grands Vins e la calasse in Costa si estende dal sud della Costa d'Or, a partire dai Vineyards Maranges, che hanno appena ricevuto il patrimonio mondiale dell'UNESCO elencato.

La regione si trova nella Cisgiordania elevata della Saône e si ondula per circa 25 chilometri da nord a sud a sud.

Riparati in questo paesaggio idilliaco sono 44 villaggi di vino, dove i produttori di viticoltori crescono per lo più pinot noir e uva Chardonnay e fermentano il loro vino in grandi botti di quercia.

C'è un carattere distinto nei vini in questa parte della Borgogna: come regola empirica molto generale, i rossi sono robusti e hanno un lato buongusta della Francia.

Chemin de l'Orbandale

L'ufficio turistico ha elaborato un sentiero intorno al vecchio centro di Chalon.

Ci sono 30 fermate in tutto e puoi scaricare un PDF dal sito Web o raccogliere un volantino dall'ufficio con descrizioni di ogni fermata.

Ogni angolo in cui giri c'è qualcosa di interessante da vedere, che si tratti di una casa a metà timberata rinascimentale nel quartiere di Saint-Vincent o alla vista della città e della Cattedrale dal Pont Saint-Laurent.

Le scoperte continuano sull'occhio Saint-Laurent, che è sorvegliata dal Tour Du Doyenné del XV secolo, un bel campanile costruito in mattoni, con quoin in calcare bianco.

Ancien Hôpital Saint-Laurent

Sempre sulla île Saint-Laurent si trova il vecchio ospedale della città, che è stato fondato nel 1530 durante il regno di Francis I e ha contato Victor Hugo tra i suoi pazienti.

Essendo un ospedale storico c'è una cucitura religiosa inconfondibile che attraversa l'edificio, all'oratorio e alle aree abitative e alla canonica per la sorellanza di Sainte-Marthe.

E come con istituzioni simili in Francia, una delle parti più assorbenti è la farmacia del 18 ° secolo.

Questo ha fiale antiche e pentole di terracotta in mobili in legno.

Avvicinati per vedere gli strani ingredienti che sono passati per la medicina in giorni passati, oltre a strumenti allarmanti dal 1500 al 1900.

Posiziona Saint-Vincent

Questa è la piazza socievole e affascinante che affronta la cattedrale, che domina la scena.

Place Saint-Vincent è quasi completamente pieno di terrazze di ristoranti e bar, e su tre lati ci sono case con cornice in legno alte quattro piani.

Questi edifici rinascimentali sono deliziosamente irregolari e i pavimenti superiori a sbalzo sono quasi appesi sopra il quadrato.

C'è anche una fontana con la scultura moderna, che aggiunge un po 'di contrasto con la storia della piazza.

Fermati il ​​venerdì e la domenica mattina per i mercati settimanali che hanno le loro radici nel primo Medioevo.

Quai des Messageries

Forse il punto più bello sulla riva destra del Saône è questa banchina che inizia appena a ovest del Pont Saint-Laurent.

C'è una vasta passerella per l'acqua, costeggiata da una fila di alberi aerei che danno ombra alle panchine sotto.

Puoi contemplare una vista ininterrotta attraverso l'acqua per il tour du Doyenné, il vecchio ospedale e la riva del fiume erboso si sono mosse con i meno.

L'ufficio turistico è in fondo e ci sono concerti qui in estate.

È tutto molto lontano dai vecchi tempi, quando questo era il sito dei moli di Chalon, spedendo il vino di chalonese in Costa in tutti gli angoli della Francia attraverso i suoi corsi d'acqua nell'entroterra.

Espace Nautique du Grand Chalon

A est del centro città c'è il moderno centro acquatico di Chalon, e sebbene un complesso di piscina potrebbe non sembrare la giornata più stimolante, questa a Chalon è una classe diversa: ci sono piscine interne ed esterne, e il centro dà vita all'estate Quando c'è molto di più in offerta.

I giovani possono impazzire nella piscina delle onde o sulle diapositive di Pentagliss.

E i genitori possono rilassarsi sulla terrazza all'aperto intorno alle piscine o nella massiccia area erbosa che confina con le rive del Saône.

Église Saint-Pierre

Questa chiesa accattivante fu costruita all'inizio del XVIII secolo come una cappella benedettina.

L'interno ha ancora il suo design barocco italiano, ma all'esterno ricevette un revival bizantino nel 1800.

Ma la cosa più avvincente della chiesa la storia di alcune delle persone che sono state ordinate qui.

Uno era Anne-Marie Jahouvey, una suora che ha preso i voti nel 1807 e ha continuato a liberare gli schiavi nella colonia sudamericana che ora è la Guyana francese.

C'è anche un organo prezioso all'interno, realizzato dal stimato seminario di callinet nel 1812.

Escursioni d'acqua

The Quai des Messageries è anche il tuo punto di imbarco per una crociera sulla Saône, e c'è un grande menu di escursioni disponibili.

Potresti preferire una breve gita di 90 minuti tra Saint-Rémy e Crissey, o un viaggio da picnic di tre ore alla foce della Grosne a Marnay.

O se vuoi fare una giornata, potresti andare a pranzo o cena in crociera attraverso la campagna Saône-Et-Loire.

Fluttuarai accanto alle sponde con boschi e pascoli ricchi dove cormorani, aironi e martin pescatore fanno i loro nidi.

Carnaval de Chalon

Se ti capita di visitare Chalon alla fine di febbraio o all'inizio di marzo, sarai in tempo per le celebrazioni del carnevale, che sono le più grandi e pazzi della regione.

Questi festeggiamenti stanno arrivando per il loro centenario e promettono un sacco di caos, divertimento e balli.

Nel corso dei dieci giorni ci sono sfilate con galleggianti e bande di gôniots, che sono un po 'simili.

C'è un mix di eventi gratuiti come le sfilate, i concerti e il divertimento e i banchetti e le palle pagate la sera.

Chalon dans la rue

Giunto al suo 31 ° anno, Chalon Dans La Rue è un festival del teatro di strada che si occupa del vecchio centro della città ogni luglio.

Più di 200.000 spettatori si affollano in città per catturare più di 1.000 spettacoli organizzati da oltre 1.000 artisti.

L'evento dura cinque giorni, intorno al terzo fine settimana del mese.

Chalon Dans La Rue è un momento clou del calendario culturale francese e nel 2016 il ministro della cultura Audrey Azoulay ha partecipato per aiutare a celebrare il suo 30 ° anniversario.

Attività all'aperto

Nella Borgogna meridionale la vecchia infrastruttura industriale di canali e ferrovie è stata riproposta per passeggiate e corse in bicicletta.

In progettazione, questi percorsi sono facili da navigare, con gradienti bassi e facile accesso alle città.

La tavola turistica di Burgundy ha definito un itinerario in bicicletta tra le città di Chalon, Cluny, Mâcon e Tournus, usando principalmente percorsi di rimorchio per il canale, quindi non dovrai affrontare molto traffico stradale.

E se vuoi mantenerlo locale, la calasse in Costa è bucolica come si ottiene, con il mazzo di dolci colline con vigneto lussureggiante, foresta, prati d'acqua e con binari a serpentina segnati.

Gastronomia locale

Quando si tratta di cibo, il Saône-Et-Loire è classicamente francese.

Straight Off, Escargot è spesso l'antipasto di scelta, che serve lumache con burro di aglio e prezzemolo tritato.

La dieta è un sogno di carnivoro, fondata sui migliori prodotti come Bresse Chicken per preparazioni come Coq Au Vin e Charolais Beef per la base Boeuf Bourguignon.

Il formaggio Mâconnais ha il suo AOC ed è realizzato con latte di capre non pastorizzate, mentre il formaggio Charolais è realizzato con un processo simile, entrambi maturati per poco più di due settimane e in stagione durante l'estate.