Le 10 migliori cose migliori da fare in Chaves

Le 10 migliori cose migliori da fare in Chaves

La città di Chaves nell'estremo nord del Portogallo è stata stabilita dai tempi romani. Hanno costruito una città qui intorno alle sorgenti termiche e hanno lasciato un ponte di pietra che porta ancora le sue iscrizioni latine.

Avanti veloce più di mille anni e vieni alla regola di Dom Afonso, figlio illegittimo di King di Giovanni I che ha generato la casa di Braganza in Chaves. Questa dinastia dominerebbe il Portogallo e il Brasile fino al 20 ° secolo. C'è un castello, una serie di chiese sublimi, il palazzo di Dom Afonso, che ha un museo per l'archeologia romana della città, e quali sono letteralmente le acque primaverili più calde in Portogallo o Spagna.

Esploriamo le cose migliori da fare in Chaves:

Ponte romana di chaves

Conosciuto anche come il ponte di Traiano (dopo l'imperatore), questa struttura è dalla fine del II secolo.

Come la maggior parte dei ponti di cui ha bisogno di manutenzione e ricostruzione nel tempo, ma gli archi sono nelle stesse posizioni di 2000 anni fa, anche se alcuni sono stati inghiottiti dalle case sul fiume.

I migliori indicatori della grande era del ponte sono le due colonne commemorative, entrambe con iscrizioni latine ancora leggibili.

Una terza colonna è stata trovata a monte nel letto del fiume nel 1980 ed è in mostra nel Museu da Região Flaviensese.

Praça de camões

In Chaves non c'è evitare questa graziosa piazza centrale, che è da parete a muro con vecchie case tipiche e monumenti religiosi e civili . Non c'è un singolo edificio moderno per rovinare la vista avrai un paio di terrazze di caffè se desideri indugiare qui per un momento.

In piedi davanti al municipio è una statua di Dom Afonso I, il duca del XV secolo di Braganza, che risiedeva nel Paço Dos Duques de Bragança.

Ha iniziato la dinastia che avrebbe prodotto una lunga serie di re portoghesi e imperatori del Brasile.

Museu da região flaviense

I migliori monumenti e manufatti della città romana di Aquae Flaviae sono in mostra in questo museo di Dom Afonso.

Questo palazzo è del 1446 e ha dato una nuova facciata nel 18 ° secolo.

Dal periodo romano ci sono colonne corinzi, steles funerari e il marcatore del ponte inciso che si trovano nel fiume Tâmega nel 1980. Il museo fa anche luce sulla ricca preistoria della regione, e lo spettacolo è una pietra a grandezza naturale di 4000 anni con il contorno chiaro di una donna.

Igreja de Santa Maria Maior

Di fronte al municipio su Praça de Camões c'è la solenne chiesa parrocchiale della città, che è molto probabilmente subito dopo la Reconquista nel XII secolo.

È costruito su fondazioni visigotiche e ha un design romanico con perfezionamenti del Rinascimento successivo.

Puoi distinguere gli elementi più vecchi, nel campanile e nel portale in basso, entrambi con pietra primitiva.

L'interno è bellissimo in un modo severo, con travi di legno sul soffitto e pareti di granito nude.

Il principale ornamento qui è l'organo, che è barocco e ha una custodia con carrelli di legno dorate di cherubini.

Castello di Chaves

Questa torre quadrata imperiosa è l'ultimo residuo di un castello istituito nel 10 ° secolo quando le chaves furono passate avanti e indietro tra le forze cristiane e moresche.

Fu completato all'inizio del 14 ° secolo dal re Denis I e ha uno spettro di progetti Rinascimento al tardo gotico.

Le pareti in stile vaubano sottostanti sono del 17 ° secolo, sormontate da un bel giardino e ancora armate di cannoni.

C'è una raccolta di manufatti militari all'interno della torre e puoi scalare quattro serie di scale per guardare tra i merlons in città e i paesaggi High Trás-os-Montes.

Igreja da Misericórdia de Chaves

Anche sulla Praça de Camões si trova questa esuberante chiesa barocca del 17 ° secolo, precedentemente attaccata all'ospedale della città.

La facciata è grandiosa, con tre archi e colonne solomoniche, e sebbene l'interno sia piccolo ci sono molte cose per attirare la tua attenzione.

Le pareti della navata hanno piastrelle blu e bianche del 18 ° secolo dal pavimento al soffitto evocando passaggi della Bibbia.

Sopra l'ingresso c'è una statua di Cristo che viene utilizzata nelle processioni della Settimana Santa delle Chaves, e poi c'è il classico altare di legno dorato, una firma delle chiese barocche nel nord del Portogallo.

Jardim Publico de Chaves

Il più antico parco pubblico di Chaves si trova sulla riva sinistra del Tâmega ed è stato donato alla città dal sindaco del banchiere Cândido Sotto all'inizio del 20 ° secolo.

Questa buona azione è stata riconosciuta con un busto dell'uomo che puoi vedere nel centro commerciale del parco.

Molto prima che fosse pubblico questa terra era stata piantata con alberi decidui e conifere, che sono secoli secoli.

Ci sono alti cedri del lato del fiume e un palco di ferro battuto dolce.

Ma forse il miglior motivo per fermarsi per una foto dello Sopriver Roman Bridge.

Forte de são neutel

Nella periferia settentrionale della città, questo forte del 17 ° secolo è uno di Chaves.

L'altro, il Forte de São Francisco, è ora una Pousa (Heritage Hotel). Il Forte de San Neutel è stato allevato durante la guerra di restauro portoghese a metà del secolo e ha una configurazione a stelle in stile Vaubano.

Se sei ispirato dall'architettura militare, vorrai ispezionare le caratteristiche innovative del tempo come i ravelli, i bastioni e le rampe.

C'è una bella cappella manierista nel recinto principale, un'iscrizione commemorativa all'ingresso e un pozzo nel fossato interno.

Primavera calda

La leggendaria primavera in Chaves emerge al Jardim Do Tabolado sulla riva destra del Tâmega e vicino al quartiere medievale.

Viene fuori a un 73-76 ° C quasi scottante, il più caldo di qualsiasi primavera sulla penisola iberica.

L'acqua è leggermente carbonizzata, con una composizione alcalino che dovrebbe essere buona per i problemi della pelle, la pressione alta e le lamentele digestive.

Puoi riflettere sul viaggio che quest'acqua ha fatto per arrivare a questo punto, essere forzata da una profondità insondabile attraverso diversi strati di roccia ignea.

Puoi ammettere dal giardino al fiume, dove i trampolini di lancio ti consentono di attraversare l'acqua.

Museu de arte contemporaphea nadir afonso

Álvaro Siza Vieira è uno dei tesori nazionali del Portogallo e ha contribuito con edifici storici in tutto il mondo.

Recentemente è stato commissionato a progettare questo elegante museo sulla riva destra del Tâmega, commemorando il pittore astrattista geometrico altrettanto venerato Nadir Afonso, nativo di Chaves.

Il museo è stato aperto a luglio 2016 e si occupa solo del lavoro di Afonso, dividendolo nelle sue varie fasi, dal surrealismo negli anni '40 al suo periodo "frattale" all'inizio del 21 ° secolo.

C'è una presentazione video sulla vita e sulla carriera di Afonso, per i non iniziati.

Pedra Bolideira

Nella campagna a est delle chaves c'è uno strano fenomeno naturale circondato da natura senza macchia.

Il Pedra Bolideira è un gigantesco masso di granito arroccato sulla roccia sottostante in modo tale che una sola persona possa farla rock avanti e indietro.

Puoi appoggiarti e spingerlo con le mani o sdraiarti e usare le gambe.

È un bizzarro sentimento di muovere qualcosa che deve pesare almeno dieci tonnellate così facilmente, e c'è molto affetto locale per questa curiosità.

Vinho dos mortos

Il villaggio del vino di Boticas a ovest di Chaves ha una curiosa tradizione di seppellire il suo vino.

Questo iniziò durante le guerre peninsulari quando il villaggio nascondeva le sue bottiglie sulla terra per evitare che venissero saccheggiate dall'esercito di Napoleone.

Quando alla fine fu recuperato il vino, gli abitanti del villaggio scoprirono che era invecchiato meglio e chiamò la bevanda Vinho Dos Mortos (Wine of the Dead). La tradizione persiste e l'assenza di luce e temperatura costante dà al vino una gassificazione leggera.

Puoi raccogliere una bottiglia dalla cooperativa agricola del villaggio.

Turismo spa

Chaves rinasceva come una località termale alla fine del XIX secolo e continua a attirare i turisti nelle sue salubri acque.

Se vuoi fare come facevano i romani, Termas de Chaves o Spa Do Imperador è il tuo porto per i trattamenti spa o un semplice rilassamento.

Il menu è lungo e vario, che coinvolge scelte stravaganti e più convenzionali: c'è idroterapia, idromassa, docce Vichy, diatermia, una gamma di trattamenti doccia e diversi tipi di massaggio.

Castelo de Monforte

C'è un altro monumento nazionale a malapena dieci chilometri da Chaves.

Nonostante sia stato questo castello è in ottime condizioni, e dà una scena inquietante contro la valle del Livres Águas e il villaggio di Águas Frias.

Come il Castello di Chaves, Monforte fu rinforzato durante il regno del re Denis I e nel suo periodo di massimo splendore il Keep era sorvegliato da tre grandi torri.

Questi divennero obsoleti e furono sostituiti da bastioni per la guerra del restauro portoghese nel 17 ° secolo, e da quel conflitto il sito è stato una rovina, con interventi minori negli anni per evitare il crollo.

Se vai attentamente puoi ottenere alcuni fantastici scatti dello scenario lunatico dalle pareti.

Cibo locale

Non puoi parlare del cibo in Chaves senza menzionare il prosciutto presudo.

Questo è a secco e può essere paragonato al prosciutto italiano o al jamón spagnolo.

È un prodotto dei freddi inverni della regione, poiché, in passato, gli incendi domestici necessari per bruciare in ogni momento, e il fumo verrebbe usato per fumare la gamba del prosciutto per mesi e mesi.

Lo stesso metodo è stato utilizzato per salsicce curate locali come Alheiras.

Queste carni fredde sono fantastiche come snack da bar, antipasti o abituati a rotare trote al forno.

La carne è l'ingrediente principale che quasi ogni altro piatto, dalla capra arrosto alla casseruola transmontana, realizzata con vari tagli di maiale e verdure.

The Pastel de Chaves è una pasta sfoglia con protezione dell'UE, piena di vitello in stile tradizionale o con formaggio, presunto o cioccolato in versioni più recenti.