Le 10 migliori cose migliori da fare a Leiria

Le 10 migliori cose migliori da fare a Leiria

Un'ora a nord di Lisbona, Leiria è una città universitaria lungo il pendio dal suo castello medievale. Kings John I e Denis ho vissuto qui e l'ho trasformato da una forte fortezza in un palazzo lussuoso. Anche il re Giovanni lasciò il segno vicino al monastero di Batalha, un sito dell'UNESCO e un pezzo vitale di eredità portoghese.

Intorno a Leiria passerai tempo in quadrati cittadini animati e chiese storiche, navigando musei dedicati ai vecchi scambi di stampa e vetro. Quando il mercurio sorge in estate la costa con le sue generose spiagge sabbiose e la fresca aria atlantica è solo un breve viaggio panoramico verso ovest.

Esploriamo le cose migliori da fare in Leiria:

Castello di Leiria

Pochi castelli medievali sono stati adattati nei palazzi e nel maestoso castello di Leiria, ed è tra i più distinti del paese.

C'erano tre fasi di costruzione, ognuna delle quali donava al castello un aspetto e un ruolo diversi.

La costruzione iniziale fu durante la riconquista del Portogallo dai Mori sotto il suo primo re Afonso Henriques.

Più tardi ci furono estensioni gotiche sotto i re Denis I (14 ° secolo) e John I (XV secolo) che aggiungevano un palazzo aggraziato che si collegava al Keep come casa per i reali.

Uno dei tanti elementi deliziosi qui è la loggia, completata all'inizio del XV secolo dal re Giovanni.

Museu da imagem em movimento

All'interno delle pareti del castello si trova un museo dell'immagine in movimento, fondato nel 1996 nelle ex stalle.

Quella data non è casuale in quanto ha segnato un secolo di film in Portogallo.

Il museo è stato istituito per preservare e mostrare attrezzature di registrazione, editing e presentazione di tutti i periodi: gli appassionati di film saranno entusiasti delle telecamere, delle luci e dei proiettori vintage, nonché attrezzature più primitive come le zoetropi.

Ci sono anche pianoforti da teatri di film muti, macchine per biglietti per il cinema antico, contenitori per bobine vintage e alcuni giochi interattivi per bambini.

Museu de Leiria

Questa attrazione ha ora un secolo e si è spostata in una serie di luoghi in città prima di recente trovare una casa permanente nel defunto convento di Santo Agostinho.

La mostra è ordinata cronologicamente e i display preistorici sono particolarmente avvincenti; Ci sono fossili scoperti in Guimarota di animali da 150 milioni di anni, e il Menino Do Lapedo, i resti di un bambino del Paleolitico superiore trovato nella valle di Lapedo.

Ci sono anche ceramiche di ferro, manufatti della città romana di Collipo e arte religiosa da conventi e chiese disciolte.

Cattedrale di Leiria

Un monumento nazionale portoghese, la cattedrale risale al XVI secolo e ha una conchiglia manierista, con interni classici e barocchi.

Come molti degli edifici di Leiria, è quasi crollato nel terremoto del 1755.

E questo spiega l'aspetto resistente dell'edificio e rafforzato in quanto è stato ricostruito per essere resiliente.

Ci sono stati più problemi sulla strada nel 1810 quando un incendio durante la guerra peninsulare con gli francesi ha sventrato gli interni.

Quindi è più interessante testimonianza delle sfide di Leiria che a un monumento abbagliante, sebbene l'altare barocco dorato all'interno sia opportunamente splendido.

Moinho do papel

Questa cartiera medievale sulla riva del fiume Lis può essere ricondotta al 1411, quando è stata menzionata nella Carta reale del re Giovanni I.

Fu la prima cartiera registrata nel paese e nel 1496 avrebbe influenzato il settore della stampa locale quando l'Almanach Perpetuum da parte di uno studioso ebraico divenne uno dei primi libri stampati del Portogallo.

Prima era stato usato il mulino per macinare il grano e produrre olio.

Quando l'interno è stato ripristinato nel 2009, ognuna di quelle vecchie applicazioni è stata rianimata, ma la parte migliore è guardare la polpa e il tessuto trasformati in fogli di carta davanti ai tuoi occhi.

Praça Rodrigues Lobo

Questa piazza centrale è il fulcro della vita notturna di Leiria e un luogo socievole solo per togliere il peso per qualche minuto e sorseggiare un caffè o una bevanda fredda.

Anche la vista aiuta, come sbirciati sopra gli edifici a nord sono le pareti del castello di Leiria.

La piazza è nominata in onore di una delle figure più famose di Leiria, il poeta Rodrigues Lobo dell'inizio del XVI secolo.

È nato in ricchezza ma ha scelto di scrivere degli umili agricoltori che lavorano dai fiumi Lena e Lis.

Lobo è commemorato con una statua, eretta nell'angolo sud -ovest nel 1923.

Igreja de São Pedro

Si trova vicino al castello c'è una piccola chiesa romanica che assorbe intorno allo stesso periodo.

Per un breve periodo fu la Cattedrale di Leiria, ma dopo il 17 ° secolo cadde in disuso e fu riproposto come teatro, fienile e persino una prigione.

Questo rende ancora più sorprendente che gran parte delle sculture del XII e XIII secolo esterno siano ancora qui.

La tua attenzione sarà sul portale principale, che nella parte superiore ha immagini di animali scolpiti nei corbel a sostegno della cornice.

E sotto gli archivolt sono decorati con motivi vegetali e facce umane.

Escolare museo

A Marrazes, un paio di minuti a est del centro di Leiria, è un museo che fa luce sulla vita scolastica portoghese nel XIX e XX secolo.

È iniziato come progetto presso la scuola locale, guidato dagli insegnanti per mostrare agli studenti com'era la scuola in giorni passati.

Ma presto c'era abbastanza materiale prezioso per aprire un museo in un edificio separato.

Ci sono mobili, giocattoli antichi, libri e oggetti quotidiani (liste, lavagne, gomme, orologi, croci) dall'aula.

Il museo è suddiviso in otto diverse stanze in base a argomenti come carpenteria e geologia, o periodi di tempo come la fine della monarchia, della prima repubblica e della dittatura.

Pinhal de Leiria

Mentre lasci il bordo occidentale di Leiria sulla strada per i villaggi di Marinha Grande e Vieira Leiria, il sereno paesaggio boscoso può sembrare completamente naturale, ma gli umani avevano una mano grande in questo ambiente.

Il Pinhal de Leiria è una foresta di pietre di 11.000 ettari piantata durante il regno del 13 ° secolo del re Afonso III. Questo per proteggere Leiria e la sua agricoltura da dune di sabbia invasi dalla costa e puoi visitare queste dune ai margini della foresta.

La foresta ha anche avuto una parte da giocare nell'era della scoperta quando ha fornito molto pino e resina per la flotta di conquista del mondo del Portogallo.

Ci sono punti di vista, radure nella foresta con panchine da picnic, piste ciclabili e le sponde di restauro del fiume Moel.

Monastero di Batalha

A soli 15 minuti a sud di Leiria si trova un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO e uno dei monumenti più preziosi del paese.

Ciò fu incaricato dal re Giovanni I di commemorare la vittoria cristiana contro i Mori nella battaglia di Aljubarrota nel 1385. La chiesa, il chiostro reale, le cappelle incompiute e la casa dei capitoli garantiscono tutto il tempo possibile.

Ciò è dovuto alla ricchezza e alla complessità delle sculture, che furono completate nello stile manuele gotico e all'inizio del XV secolo, fondendo l'architettura gotica, platerale spagnola e moresca spagnola per creare qualcosa di unicamente portoghese.

Da tutto ciò che la cappella dei fondatori è la parte che non puoi perdere, contenente la tomba di John I e Philippa sua moglie, così come l'esploratore del XV secolo Henry The Navigator.

Museu do vidro

Pochi minuti a ovest di Leiria sulla strada verso la costa si trova la città di Marinha Grande, che è inserita in quella foresta di pine.

La città è ancora il più grande produttore di vetro del Portogallo e i metodi con tesi sono stati rilevati dalle moderne strutture di stampaggio.

Il museo è installato nel palazzo del 18 ° secolo appartenente a William Stephens, un immigrato inglese che era responsabile delle Royal Glassworks a Marinha Grande nel 1770.

In vetrine puoi meravigliarti di smalti artistici, occhiali e vasi antichi che risalgono al 18 ° secolo e oggetti prodotti negli altri centri di fabbricazione del Portogallo dal 1600 in poi.

Praia de São Pedro de Moel

Se stai desideroso per l'aria dell'oceano e una bellissima spiaggia su cui oziare, sei fortunato, dato che questo gentile villaggio costiero ha meno di 20 chilometri.

Il disco ti porterà anche attraverso quella foresta di pine . Le acque sono fredde, anche in estate, e non sono per nuotatori casuali o bambini più piccoli; Questa è la costa atlantica dopo tutto, ed è più adatto a surfisti e bodyboarder.

Ma davvero il fascino sta nella spiaggia stessa, che è vasta, e ha sabbia bianca e molto fantastica per rinvigorirti, con affioramenti rocciosi e impennate scogliere crestate da un faro.

Praia de Paredes da Vitória

Un'altra spiaggia che dovrebbe essere sul tuo radar è questa a pochi chilometri da San Pedro de Moel.

Con quasi nessun invasione turistica, c'è solo un villaggio e una lunga serie di scogliere coperte di vegetazione dietro questa spiaggia.

La sabbia pallida morbida scompare nella distanza in entrambe le direzioni, mentre il villaggio ha le strutture per garantire una giornata comoda al sole.

Anche le scogliere di Paredes da Vitória necessitano di una menzione, poiché queste formazioni di calcare e arenaria contengono fossili del periodo giurassico inferiore, circa 200 milioni di anni fa.

Fátima

A soli 20 minuti a sud -est si trova il sito di pellegrinaggio più amato del Portogallo.

Tutto è iniziato con le apparizioni mariane segnalate dai bambini pastori 100 anni fa.

Un santuario è stato costruito nel sito, in un punto idilliaco tra le colline a 350 metri sul livello del mare.

Persone da tutto il mondo fanno il viaggio e per i non religiosi puoi semplicemente venire a vedere uno dei punti di raccolta della cristianità in azione.

Gli avvistamenti sono stati segnalati per la prima volta il 13 maggio, quindi Fátima è particolarmente impegnata in questa data.

Ma il 13 di qualsiasi mese tra maggio e ottobre è anche molto popolare, è stata l'ultima volta che Mary è stata vista qui.

Cucina locale

Se stai pootdendo sul vecchio centro di Leiria e guarda nelle finestre dei panetterie vedrai questi dolci arancioni brillanti in piccole custodie per torta di carta.

Sono una specialità locale e conosciute come Brisas do lis, a base di tuorlo d'uovo, zucchero e mandorle e originariamente realizzati da suore al defunto convento di Santana.

Per il cibo salato c'è la tipica Morcela de Arroz, un tipo di budino nero fatto con sangue di maiale, riso, carne di maiale e varie erbe e spezie.

E per un pasto locale tradizionale, prova a bacalhau com migas (merluzzo cotto con pangrattato), esatta bianca fritta, maiale da latta o chanfana, capra o stufato di agnello.

Leiria è anche nell'encostas de aire wine doc famoso per i suoi rossi chiari e i bianchi fruttati.