Le 10 migliori cose migliori da fare in Maisons-Laffitte

Le 10 migliori cose migliori da fare in Maisons-Laffitte

Wealthy e di classe, Maisons-LAFFITTE è un sobborgo nord-occidentale di Parigi dove quasi inciampare su dimore e châteaux. Fedele a questa immagine di vecchi soldi, il Comune è un centro per l'equestrismo, con la più grande struttura di addestramento per cavalli nella regione di Parigi.

Puoi vivere una vita di tempo libero mentre una signora o un gentiluomo avrebbe potuto fare nel XIX secolo, guardando il cavaliere, andando per un giro di golf e prendendo a turno negli stessi immensi parchi dove i reali erano soliti cacciare. Così come il pioniere di Château de Maisons c'è una scelta di palazzi qualche minuto in auto, mentre Parigi non è mai più di un breve giro in treno di distanza.

Esploriamo le cose migliori da fare in Maisons-Laffitte:

Château de Maisons

Il maestoso Château de Maisons di François Mansart è una pietra miliare nella storia culturale francese come uno dei primi palazzi barocchi del paese.

Nessuno in Francia aveva visto qualcosa di simile, e dopo che il castello era stato completato nel 1651 le persone avrebbero percorso lunghe distanze solo per dare un'occhiata.

Fu commissionato da René de Longueil che perse il lavoro come sovrintendente delle finanze nel 1651 dopo aver organizzato qui un partito eccessivamente sontuoso, suscitando il sospetto di Luigi XIV. Gli interni furono remitati nel 1700 dal Comte D'Artois e sono una fusione opulenta del classicismo prevalente e dello stile barocco barocco di Mansart.

C'è anche un museo all'interno della traccia dei legami di Château con il cavaliere e l'ippodromo de maisons-laffitte.

Parc de Maisons-Laffitte

Non era solo il castello che era spettacolare, poiché il design del parco era anche supervisionato da René de Longueil.

Ai suoi tempi questo parco aveva scuderie per rivaleggiare Versailles e Chantilly, ma quando Jacques Laffitte acquisì la tenuta, divise il terreno di 300 ettari e vendette trame per le proprietà abitative maestose.

Furono mantenuti solo i giardini più vicini al castello e si staccarono in stile inglese.

Ora è un ambiente storicamente carico per una passeggiata o un giro in bicicletta riposante, con due lunghi viali fiancheggiati da alberi che si collegano a destra angolati davanti al castello.

Forêt de Saint-Germain-En-Laye

Maisons-Lafitte è sulle tratti orientali di questa enorme foresta di 3.500 ettari.

La quercia profonda, il faggio e il bosco qui erano un tempo un terreno di caccia reale: i re da Enrico II nel XVI secolo a Charles X nel 1800 avrebbero percorso questi sentieri per lo sport.

Oggi, da giugno ad agosto potresti venire per la Fête des Loges sui Loges di Promenade Des di otto ettari.

Questo è essenzialmente un divertimento di sei settimane con 160 giostre e divertimenti, che coinvolge qualsiasi cosa, dai giochi di carnevale di vecchia scuola alle montagne russe per le nocche bianche.

La Cucina Allée des è anche istituita per l'evento, con specialità di Baviera, Brasile, Spagna, Svizzera e India.

Ippodromo de Maisons-laffitte

È naturale che una città abituata alla nobiltà e all'equestrismo debba avere una pista da corsa.

Ma l'ippodromo de Maisons-laffitte del 1878 è fuori dall'ordinario; è un 4.Corso di 68 chilometri sull'appartamento, più lungo di qualsiasi altro in Francia.

La rettilinea principale è lunga due chilometri, rendendolo il più lungo in Europa insieme a Newmarket in Suffolk.

Se ti piacciono i cavalli ci sono tre grandi gare da mettere nel tuo diario: il Prix Robert Papin e il Prix Eugène Adam sono entrambi a luglio, mentre il Critérium de Maisons-Laffitte è gestito in ottobre e novembre.

Tutti e tre sono gare del Gruppo II di alto profilo.

Ville rimarquabili

Vale la pena colpire i numerosi viali intersecanti che sono stati tracciati nel vecchio parc de Maisons-laffitte dalla fine del XIX secolo in poi.

Questi sono tracciati da ville sbalorditive, la maggior parte delle quali sono protette come monumenti storici francesi.

Tra questi c'è la Maison Doulton, che è stata progettata dalla Royal Doulton Pottery Company dell'Inghilterra per l'esposizione del 1878 Universelle a Parigi e si è trasferita qui dopo lo spettacolo.

Se ami l'architettura decorativa puoi scaricare un elenco di dimore o consultare l'ufficio turistico per un elenco completo.

Château de Saint-Germain-En-Laye

Per più di 700 anni re francesi e imperatori hanno chiamato questa casa "Château".

Era una residenza preferita per Francis I, che sposò la sua regina Claude de France qui nel 1514. Ogni residente ha lasciato il segno sulla proprietà e i diversi lavori di ristrutturazione hanno lasciato gli strati di storia per pori.

Questo lo rende anche la sede ideale per il National Museum of Archaeology, con gallerie che iniziano nell'era paleolitica e che terminano nel periodo merovingiano dell'8 ° secolo.

Ci sono un sacco di manufatti vitali da vedere, come le stoviglie dorate nella Trésor de Rethel Gallo-romina e la sorprendente Venere di Brassempouy, una scultura in avorio di 25.000 anni della testa di una donna.

Chapelle Saint-Louis

A vicino al castello è questa magistrale cappella gotica costruita sugli ordini di Luigi IX nel 1238. Se conosci bene Parigi, potresti individuare la somiglianza con il Saint-Chapelle sulla île de la Cité, e non è una coincidenza poiché entrambi gli edifici sono stati progettati dallo stesso uomo, Pierre de Montreuil.

Ha una navata con una sola navata e un apse con finestre che attraversano il pavimento alle volte.

L'evento principale però è la collezione Lapidary all'interno, che ha intagliato le targhe che si ritiene interpretano Louis IX e i membri della sua famiglia, il che li renderebbe i primi ritratti di un re francese.

Grande Terrasse de Saint-German-En-Laye

L'elemento più indimenticabile nella tenuta è questa terrazza che si affaccia sulla valle della Senna.

Questa passerella è 2.4 chilometri di lunghezza e 30 metri di larghezza, con un viale di lime di recente ripiani.

Un lato è il profondo Forêt de Saint-Germain-En-Laye e dall'altro c'è lo skyline di La Défense e oltre che puoi distinguere i punti di riferimento di Parigi come la Torre Eiffel.

La terrazza fu costruita dall'architetto paesaggistico André Le Nôtre per Luigi XIV nel 1670.

Questa è anche una delle ultime vestigia sopravvissute dell'ex Château Neuf, demolito nel 1770.

Villa Savoye

Nella vicina Poissy c'è un'architettura sorprendente da un'altra era.

Villa Savoye è un capolavoro dei primi anni '30 dell'architetto svizzero modernista Le Corbusier.

Incapsula la filosofia del design di Le Corbusier riassunto dai suoi "cinque punti" seminali, ed è l'edificio che la maggior parte degli esperti sceglie come l'epitome del suo stile internazionalista.

Come molte meraviglie moderniste, questo sito dell'UNESCO, commissionato da una ricca coppia parigina, è stato per la demolizione fino a quando non è stato salvato e restaurato negli anni '80 e '90.

Gli interni sono stati per lo più chiari per permetterti di apprezzare gli incredibili spazi della villa immersi in luce dalle pareti della finestra.

Château de Malmaison

Se ti dirigi a sud e segui la curva nella Senna intorno a Parigi arriverai al Château de Malmaison.

È impossibile sopravvalutare il significato di questa proprietà, che fu acquistata da Napoleone e Joséphine de Beauharnais nel 1799 e sarebbe stata la casa dell'imperatrice per il resto della sua vita.

Il governo francese sedeva qui più volte tra il 1800 e il 1802, e dopo la morte di Joséphine divenne l'ultima casa di Napoleone in Francia prima di andare in esilio a Saint Helena.

L'interno è un museo affascinante con i beni della coppia, e i sontuosi appartamenti di Joséphine hanno tenuto così come lo erano quando viveva qui.

Versailles

Questo complesso di palazzo rimane l'ultima parola nel lusso reale e in eccesso, ed è una guida relativamente semplice da Maisons-Laffitte.

Lasciare presto per evitare il traffico e pianificare un'intera giornata cercando di superare il più possibile il palazzo e i suoi motivi.

È un luogo di intrighi, importanti eventi storici come la firma del trattato di Versailles e una grandiosità che può ancora buttarti via oggi.

Meravigliarsi della decorazione d'interni abbagliante di Le Brun nella sala degli specchi e paesaggi magistrali di Le Nôtre nei giardini.

C'è anche il Grand Trianon, che era Love Nest di Louis Xiv e il bucolico Hameau de la Reine, una specie di ritiro rustico per la regina Marie Antoinette.

La défense

Andando a Parigi passerai attraverso il paesaggio urbano in stile metropoli di La Défense.

È un moderno quartiere degli affari che si è unito per la prima volta negli anni '60 e continua ad aggiungere nuove torri.

Nella foresta di grattacieli ci sono strani edifici come il Grand Arche de la Défense, che è in asse con arc de trionfo a pochi chilometri ad est.

Oltre a guardare l'architettura futuristica e la scultura di strada puoi fare per le temperature di Les Quatre, il Gargantuan Shopping Mall.

Più persone visitano questo centro commerciale di qualsiasi altro nel paese e ci sono 230 negozi che rappresentano ogni marchio di High Street che puoi nominare.

Cultura di Parigi

In base al pendolare RER o Transilien, la capitale è tua da esplorare.

In questa voce ti ricorderemo alcuni dei tanti musei da battitori del mondo nella capitale.

Se hai un punto debole per l'arte francese, sarai a testa alta con le collezioni al Louvre, Musée D'Orsay, Musée de l'Orangerie, Musée Marmottan Monet, The Petit Palais e Musée Jacquemart.

Ma c'è anche sensazionale arte moderna al Pompidou Center e a The New Fondation Louis Vuitton.

E per un libro ancora più ad alta cultura con largo anticipo per l'Opéra National e il balletto al Palais Garnier.

Viste di Parigi

Se c'è mai un rimpianto nel visitare Parigi, sono tutte le cose che non sarai in grado di adattarti a una visita.

I principianti hanno bisogno di fare cose come ridimensionare la torre di Eiffel e l'arco di Trionfo, vaccando intorno ai regale Shopping Acades, facendo una crociera sulla Senna, arrampicandosi fino al Sacré-Cœur e fissando sbalorditivo contro la cattedrale di notre-dame.

Ma ciò avrebbe lasciato fuori i molti parchi, le catacombe, i cimiteri per artisti, scrittori e star di film e quartieri mitici come Le Marais, La Pigalle, Montmartre e molti altri.

Golf

Nonostante l'ambiente di lusso in Maisons-LAFFETTE, sarai lieto di sapere che il campo da golf locale è aperto a tutti.

Anche se il tuo swing è un po 'arrugginito, dovresti venire per un round solo per ammirare la posizione, proprio accanto all'ippodromo di Lush Woodland.

Ci sono nove buche di test qui, integrate da strutture di pratica tra cui un verdi e un campo di guida.

Molto più esclusivo è Golf de Saint-Germain nelle vicinanze, che è membro solo nei fine settimana ma consente agli ospiti di arrivare a due ore da martedì a venerdì.