Le 10 migliori cose migliori da fare in martighi

Le 10 migliori cose migliori da fare in martighi

Una città costiera sulla Costa Bleue di Provence, i martighi divennero un ritrovo per gli artisti nel XIX secolo.

Furono sedotti dalla sua luce chiara e dai canali e i martigiani furono presto soprannominati la Venezia della Provenza.

Puoi decidere tu stesso se questa è una descrizione giusta, ma ti innamorerai sicuramente dei piccoli canali, case e ponti intorno all'isola di Brescon nel mezzo della città.

C'è una deliziosa cucina mediterranea, che arresta lo scenario costiero e un museo superlativo con opere dei celebre artisti che si stabiliscono a Martigues.

E per giorni si rilassano al sole non sarai mai lontano da una spiaggia sabbiosa incontaminata o da un vecchio porto di pesca.

Esploriamo le cose migliori da fare in Martigues:

Miroir aux oiseaux

Un'immagine che abbellisce molte cartoline di martighi è questa scena romantica a Quai Brescon.

Ha vecchie barche in legno che abbondano nell'acqua accanto a un piccolo molo rettangolare.

E il lungomare di ciottoli affollato di case sgangherate dipinte in tonalità pastello.

Per la ciliegia in cima, il molo ha luci di ferro pittoresca e di notte è possibile guardare attraverso il canale di Galiffet per vedere la chiesa di Saint-Genesty Illuminated.

Questo posto ha catturato cuori per centinaia di anni ed è stato immortalato da pittori come Félix Ziem, André Derain, Raoul Dufy e Camille Corot.

Le Quartier de l'oca

Saint Sébastien, Baussangue e Galliffet sono i canali che compongono l'area più bella della città.

Questi circondano l'île Brescon e hanno ispirato il soprannome di Martigues, The Venezia della Provenza.

Gli yacht, le case dipinte, i ponti e le terrazze dei ristoranti creano uno sfondo molto evocativo per il tuo girovagare sulle banchine.

Dal dock di Jonquières puoi anche catturare una barca a navetta gratuita che richiede 13 minuti per raggiungere Ferrières all'inizio del canale di Baussengue.

Farai quattro fermate lungo la strada e avrai una prospettiva fotogenica sulla città per tutto.

Église Sainte-Madeleine-de-L'île

La chiesa alla fine di Canal de Saint Sébastien su île Brescon si trova in quello stravagante stile barocco italiano ed è protetta come un "monumento storico". Il lavoro fu completato nel 1680 e ci sono alcuni arredi all'interno che tornano ai primi anni.

Uno è il meraviglioso pulpito in noce del 1694 e devi dare una buona occhiata al Frescos di Cappella, dipinto dall'artista francese nalano Michel Serre nello stesso anno.

Serre era attivo nella zona di Marsiglia ed è stato scelto come pittore ufficiale delle galee francesi dal re Luigi XIV.

Costa Bleue

Questa lunghezza della costa a sud e ad est di Martigues è dove la massa calcarea pallida della gamma Estaque scivola nel Mediterraneo.

Se stai pianificando una giornata in spiaggia, arriverai a una delle insenature sulla Costa Bleue, in un'area che ha preso il nome dal vivido blu del Mediterraneo contro la roccia.

Le scogliere rocciose esposte danno un'aria robusta, ma aiutano anche a difendere le spiagge sabbiose dal vento e dal surf.

Ci sono quattro spiagge di bandiera blu a soli 15 minuti da martighi e una selezione di porti caratteristici e località familiari da scoprire su escursioni.

Parc de Figuerolles

Dalla laguna di Berre c'è uno spazio di 131 ettari in cui turisti e residenti di Martigues possono ricaricare le batterie.

Defizzato con scrub e pineta ci sono piccole pianure e valli per passeggiate, cavalcate, jogging e mountain bike.

Le serre municipali sono anche qui e c'è un percorso botanico designato con 50 tipi di piante.

È un piccolo paese delle meraviglie per i giovani in quanto c'è un treno turistico, campi da gioco fantasiosi, una fattoria educativa con 300 animali e corse di cavallo offerti dal centro equestre.

Plage de Sainte-croix

Una delle quattro spiagge di bandiera blu di Martigues, questa piccola ma perfettamente formata Cove è di circa dieci minuti in macchina dal centro della città.

Puoi parcheggiare in cima alla scogliera e poi abbassare attraverso una foresta di pini di pietra e giù per una scala incisa nella roccia su questa spiaggia celeste.

Ci sono pochi segni di civiltà oltre a una vecchia cappella di Saint-Croix e un ristorante.

La spiaggia ha sabbia fine e sebbene ci siano onde rotolanti, il pendenza delicata rende l'acqua sicura per i bambini piccoli da remare.

Musée Ziem

Il Museo delle belle arti di Martigues si trova nella caserma doganale convertita della città.

Fu istituito all'inizio del 20 ° secolo quando Félix Ziem donò diverse opere poco prima di morire.

Ziem si era innamorato dei Martigues negli anni 1840 e si era trasferito in un laboratorio in città in modo da poter dipingere i pittoreschi canali che divennero il suo marchio.

Puoi riflettere su alcuni dei paesaggi di martighi di Ziem, così come le sue rappresentazioni di Venezia e Costantinopoli.

La scuola Marsiglia è rappresentata da Loubon, Guigou e Jean-Baptiste Olive, e ci sono anche paesaggi di fauvisti come Picabia, Derain e Dufy.

Galerie de l'Histoire

Per alzarsi per accelerare la ricca storia di Martigues, viene al municipio.

Il piano terra è stato trasformato in un mini-Museo con 500 metri quadrati di mostre che spiegano le diverse fasi della crescita della città.

Ci sono display interattivi, modelli, una manciata di manufatti e foto, tutti abbinati alle descrizioni.

I pezzi più antichi risalgono all'11.000 a.C. e viaggerai fino ai giorni nostri per scoprire i progetti futuri in serbo per la città.

Forse la parte più avvincente racconta il 1800 quando i martigiani divennero di moda con pittori come Ziem.

Plage du Verdon

Proprio intorno a un promontorio di Sainte-Croix è la Plage Du Verdon leggermente più grande.

E dove il suo vicino è giusto per gli adulti su cui rilassarsi, questa spiaggia è migliore se hai adolescenti e bambini con te.

È alla base di una baia che taglia diverse centinaia di metri nell'entroterra, e questo aiuta a mantenere le correnti marine e si avvolge.

La spiaggia è supervisionata per tutta l'estate e ci sono ampie strutture come bar e ristoranti, campi da pallavolo e un posto dove puoi assumere un pedalo e fare una piccola crociera intorno alla baia.

Come Sainte-Croix, Verdon ha guadagnato la bandiera blu diversi anni di corsa.

Chapelle Notre Dame des Marins

I binari di torsione attraverso il bosco mediterraneo c'è una cappella è un sito di pellegrinaggio per i residenti dei martiguosi dal 1600.

Dedicato a "Nostra Signora dei Marinai", è un posto dove i Mariners viaggiavano per dire preghiere e lasciare offerte votive prima di intraprendere i viaggi.

La cappella è abbastanza affascinante e un documento di come si trovavano le cose in Martigues.

Ma il tuo motivo principale per alzarsi qui deve essere il panorama.

La laguna di Berre, i martigiani e i suoi canali e la catena montuosa di Estaque spazzano tutti davanti a te.

Carro

Riposando in un torrente sulla Costa Bleue, Carro è un bellissimo vecchio porto di pesca.

È intriso di storia marittima e dovresti alzarti a visitare presto, poiché c'è un mercato di pesci quotidiano sulla banchina a partire dalle 08:30. Carro era dove originava una forma peculiare di pesca a tonno, in cui un banco sarebbe stato compatto in uno spazio sempre più piccolo da diverse barche.

Puoi scoprire di più su questo eredità alla mostra "entre mer et collines" al primo piano dell'edificio di Cercle des Pêcheurs.

Questa piccola attrazione documenta l'agricoltura di Carro e la storia della pesca con manufatti, fotografie e testimonianze.

Sport acquatici

Quindi tutte le spiagge sulla Costa Bleue sono sorvegliate dagli elementi.

Ma devi solo stare in piedi in punti come Cap Couronne per sentire il pieno peso del vento che colpisce la costa in luoghi più esposti.

Questa è musica per le orecchie di Windsurfers che catturano la brezza a La Couronne e Les Arnettes.

Nelle giuste condizioni le onde possono raggiungere altezze di diversi metri.

Ma quelle tante lunghe insenature che tagliano sulla costa sono realizzate per attività meno impegnative come il paddleboarding e lo snorkeling in acque trasparenti.

Carry-le-rouet

Non avrai bisogno di più di 15 minuti per raggiungere questo resort sul mare di famiglia ancorato da una marina chic e dai bordi delle palme.

Carry-le-rouet potrebbe essere un launchpad per fuggire nella natura della Côte Bleue.

La Chemin des Douniers è un percorso costiero tagliato nel 18 ° secolo per cercare di sventare i contrabbandieri.

Trasporta plongée, il principale centro di immersione nella regione ha sede nel porto turistico: ti porteranno su odissey sottomarine nelle molte insenature della Costa Bleue, dove la fauna selvatica è protetta da una riserva marina.

E potresti essere interessato a sapere che il carry-le-rouet era il luogo in cui Nina Simone ha trascorso gli ultimi anni della sua vita prima di morire nel 2003.

Marsiglia

Quando la seconda città più grande della Francia si trova solo mezz'ora lungo la strada, sarebbe un peccato non chiamare.

Sul vecchio porto sognerai navi storiche, commercianti, armatori e il conteggio di Monte Cristo.

La profondità della storia può far girare la testa, poiché questo era il primo posto in Francia ad essere colonizzato dagli antichi greci, nel lontano 2.600 a.C. Come sempre è una città con una personalità cosmopolita che ti conquisterà nei mercati di strada africani, bar, club e gallerie d'arte.

Spingi un po 'di più e vieni nei paesaggi marini cinematografici dei calanques, dove le montagne precipitano nel Mediterraneo.

Gastronomia locale

Se vuoi cenare come un martégal, allora devi ordinare un po 'di Poutargue, che è una curiosa delicatezza che è stata consumata in città almeno dal 1700.

Poutargue è un uova di triglia salato che è pieno e lasciato curare per diverse settimane, e normalmente viene ricoperto di cera d'api per tenere l'aria fuori.

In Martigues è apprezzato come aperitivo o antipasto, affettato sottilmente con una stretta di succo di limone.

Poutargue si accoppia molto bene con il vino bianco di Cassis, Côtes-De-Provence o Muscadet.

E come tutte le città costiere della regione, lo stufato di pesce bouillabaisse è qualcosa che devi provare almeno una volta.