Le 10 migliori cose migliori da fare in Matosinhos

Le 10 migliori cose migliori da fare in Matosinhos

A pochi chilometri dal centro di Porto, Matosinhos è dove i residenti di Porto vengono a rilassarsi e cenare. Per molto tempo questa è stata la fonte del pesce e dei frutti di mare della città, e il mercato e la profusione dei ristoranti di pesce rimangono da questo tempo.

Matosinhos ha anche una delle migliori spiagge nell'area di Porto, con onde perfondibili tutto l'anno se le condizioni sono giuste. L'oceano è ancora difeso dai forti del 17 ° secolo, e c'è storia a forma di chiese barocche e medievali e una giornata fuori per i bambini al mare Acquario.

Esploriamo le cose migliori da fare in Matosinhos:

Igreja do Bom Jesus de Matosinhos

Questa chiesa risale alla metà del XVI secolo, ma quasi tutto ciò che vedi ora se da una esuberante riprogettazione barocca del 18 ° secolo.

Questa espansione è stata fatta dall'architetto italiano Nicolau Nasoni e finanziata da emigranti che avevano fatto le loro fortune in Brasile.

La facciata è magistrale, con finestre e pilastri che hanno curve sinuose.

Ci sono tre portali e una massa di granito scolpito, modellato in frontoni e noci, con statue di San Pietro e San Paolo.

L'interno si irradia con il legno dorato, sia nelle cappelle laterali che sull'altare principale.

Prenditi un momento per dare un'occhiata all'organo, che fu realizzato nel 1685 nello stile di Amburgo dall'olandese Michael Hensberg.

Matosinhos Beach

La più grande spiaggia sabbiosa nella zona di Porto ha un ampio arco di sabbia pallida allettante.

Per molto tempo l'attività industriale sulla costa ha impedito a Matosinhos di guadagnare la bandiera blu, ma negli ultimi anni è stato assegnato questo segno di qualità.

Poiché questa è una spiaggia atlantica, l'acqua sarà vivace e le correnti potrebbero essere un po 'forti per i nuotatori inesperti.

Ma le spaziose sabbie, l'ampia passeggiata e la scelta di bar e ristoranti lo compensano,

Lei cambia

Sospeso sopra la rotonda dietro la spiaggia c'è un pezzo di scultura pubblica in arresto.

Questo è il lavoro dell'American Janet Echelman e realizzato nel 2005. È stata la prima installazione pubblica permanente di Echelman e ha continuato a produrre sculture per le città in Canada e negli Stati Uniti. Nel suo stile ormai consolidato, cambia è una disposizione gossamer-leggera di reti circolari di 45 metri di diametro e tornando al settore della pesca tradizionale di Matosinhos.

La rete è in una varietà di colori e densità, quindi sembra diversa a seconda dell'ora del giorno o dell'angolazione da cui si vede.

Sea Life Porto

L'acquario più grande del Portogallo settentrionale è proprio in Matosinhos a pochi cento metri dalla spiaggia.

Ci sono 5.800 abitanti qui, da oltre 100 specie in oltre 30 serbatoi.

Il più grande di questi, "Reino do Neptuno" ha un tunnel sottomarino che puoi attraversare.

Gli squali sono spesso le stelle dello spettacolo e Sea Life Porto ha tiri neri e varietà più piccole come gli squali infermieri e gli squali zebra dall'aspetto dispari.

Questi sono uniti da creature locali ed esotiche come polpi, raggi, cavallucci marini, meduse e specie d'acqua dolce dal fiume Douro come carpa e trota.

Porto

Matosinhos può sembrare una città autonoma, quindi può essere facile dimenticare che sei solo 15 minuti in metropolitana dal centro di Porto.

Se c'è un posto per iniziare è il quartiere di Ribeira sulla riva nord del Douro.

Questo è sotto il Dom Luís I Bridge, un punto di riferimento duraturo costruito da uno dei fondatori della Eiffel Company.

Sulla riva sud di Gaia si trovano le venerabili logge portuali, mentre se salti su per la collina arriverai a monumenti come la Cattedrale, Torre Dos Clerigos e lo straordinario Palácio da Bolsa.

E anche allora hai appena fatto un'ammaccatura su tutte le cose da vedere in questa città.

Mosteiro de leça do Balio

C'è stata una chiesa su questa patch del fiume Leça dal 900.

E potrebbe anche esserci stato un tempio romano qui prima di quello che è sulla vecchia strada romana che collegava Porto a Braga nel nord.

Quando la chiesa passò sotto il controllo dei cavalieri in ospedale nel 13 ° secolo, gli diede l'aspetto bellicoso che ha oggi, con una dura torre quadrata difesa dalle crenellazioni e equipaggiata con loop di freccia.

All'interno, dai un'occhiata alle capitali della colonna che mostrano scene della Bibbia e la statua funeraria recumbente successiva dell'ufficiale giudiziario del XVI secolo Frei Cristóvão de Cernache.

Casa-Museu Abel Salazar

Il noto scienziato, artista e pensatore sociale portoghese del 20 ° secolo ha trascorso 30 anni della sua vita a Matosinhos, e la casa in cui viveva è stata trasformata in un museo.

Questo edificio a tre piani è principalmente dedicato all'arte di Salazar, che è in stile neo-realista e comprende rame martellato, disegni a penna, sculture, dipinti ad olio e schizzi.

Per mostrarti quanto fossero diversi i talenti di Salazar puoi vedere il suo laboratorio di casa al secondo piano, con stanze piene di attrezzature e rivelando la sua ricerca in biologia che lo ha sollevato alla ribalta negli anni '20.

Parque Da Cidade

Il più grande parco urbano del Portogallo forma confina Matosinhos a sud e ha 83 ettari di prati e boschi, a partire dal lungomare.

Erano in corso nove anni, tra il 1993 e il 2002 e concepito dall'architetto del paesaggio Sidónio Pardal.

C'è un vago tema antico nei giardini, con piccoli padiglioni, pergole supportate da pietre di granito.

Nell'angolo nord -est troverai il Pavilhão da Água, una mostra sull'acqua, il suo ciclo, la funzione e l'importanza per l'umanità.

Jardim da Foz

Per una passeggiata sul lungomare riparativo, vai verso l'Avenida Montvideu, che è rintracciato da un lungo giardino accanto a una durata scoscesa della costa atlantica.

Ci sono prati qui e la densa vegetazione offre molta ombra in estate.

La magia viene dalla vista dell'Atlantico che si schianta contro le rocce e parte dell'arte pubblica installata qui negli anni '30.

Questi sono in stile art deco e sono stati modellati da alcune delle luci principali del periodo, come Irene Vilar, Henrique Moreira e Manuel Marques.

C'è un omaggio ai marittimi locali, una statua dello scrittore del XVI secolo Luís de Camões e una bella fontana monumentale.

Mercato di Matosinhos

Dato che una volta si guadagnava da vivere dall'oceano, Matosinhos ha un'affinità per i frutti di mare e il posto dove mettersi in contatto con questa tradizione è su Rua França Júnior.

Anche l'edificio è piuttosto speciale: è un padiglione bianco curvo risalente al 1944 e rinnovato negli ultimi due anni.

Come parte di questo rinnovamento, uffici e studi sono stati istituiti per giovani designer nelle gallerie sopra il piano del mercato.

Questi meritano un rapido sguardo, ma il titolo è la sala sottostante, e potresti venire solo per fissare i contatori ammucchiati con pesce e frutti di mare oceanici e frutti di mare.

È uno per i primi uccelli come il momento migliore per visitare è la prima cosa al mattino.

Fortezze di mare

Dopo che l'indipendenza del Portogallo fu ripristinato nel 1640 a Porto iniziò a rafforzare le sue fortificazioni atlantiche per respingere gli attacchi della Marina spagnola e dei corsari.

Due rimangono in matosinhos e mostrano pochi segni di usura.

Il meglio conservato è il Forte de Nossa Senhora Das Neves proprio dall'altra parte del fiume Leça, e sebbene non sia aperto al pubblico, i suoi Bartizans e la configurazione a stella sono fotogenici.

Più in basso è il Forte de San Francisco do Queijo, nello stesso tempo e riposato su un promontorio a sud della spiaggia di Matosinhos.

Questo ha una forma trapezoidale e un piccolo museo militare all'interno.

Serralves

Sud -est di Matosinhos, sulla strada per il centro di Porto c'è uno spazio culturale che contiene un parco, art deco villa e un museo dell'arte contemporanea.

La villa, la Casa de Serralves, è stata costruita tra gli anni '20 e '40 ed è un luogo swish per alcune mostre temporanee del museo.

È forse il miglior esempio di Portuga dell'architettura art deco e ha accessori di Émile-Jacques Ruhlmann e del vetratore René Lalique, che hanno progettato il lucernario nella sala principale.

I giardini di fronte alla villa sono in 18 ettari e organizzati a Parterres.

Ci sono fontane e pergole e un vicolo molto grande fiancheggiato da alberi di gomma.

Il museo stesso è stato fondato nel 1999 e mette in scena spettacoli di arte contemporanea a breve termine; Joan Miró, Christoper Wool, Luc Tuymans, Claes Odenburg, Roni Horn e Franz West sono tutti presenti da quando è stato aperto.

Museo della farmacia

Questo fantastico museo è nascosto nel trimestre industriale di Porto, quindi non riceve tutti i visitatori che potrebbero.

Ma è un breve modo da Matosinhos e garantisce lo sforzo di arrivarci.

Ci sono pentole, mortai e strumenti dell'antica Grecia, Roma, Mesopotamia, Cina, nonché civiltà come gli Aztechi e gli Incas.

I pezzi migliori però sono le ricostruzioni di varie farmacie: ce n'è uno di Macao in Brasile coloniale, una farmacia del 18 ° secolo che era a Porto, e una delle aggiunte più recenti è un farmacista islamico, portata qui da un pezzo da Damasco.

Fare surf

Un altro eleva Matosinhos sopra le altre spiagge intorno a Porto è l'assenza di rocce.

Questi sono limitati all'estremità meridionale della spiaggia di Matosinhos e, poiché la spiaggia è così esposta, potresti navigare qui in qualsiasi momento dell'anno se le condizioni sono giuste.

Quando c'è un vento orientale che soffia otterrai una buona pausa di barriera con onde rotolanti.

Ci sono anche otto scuole di surf a Matosinhos nel caso in cui tu o i tuoi figli siano ispirati a iniziare qui.

Cucina

I residenti di Porto arrivano di Matosinhos di proposito per cenare su pesce e frutti di mare, che è direttamente dall'oceano e sorprendentemente conveniente.

La quantità di ristoranti ti farà girare la testa; Ci sono letteralmente punteggi nella zona, molti pieni di Porto de Leixões.

Se hai un grande appetito potresti scegliere un piatto di pesce, che avrà granchio, vongole, fogli di oche (una particolare specialità), gamberi e aragoste.

Anche molto tradizionali sono sardine grigliate, servite con nuove patate e merluzzo salato (bacalhau), nelle sue dozzine di diversi preparazioni.

Abbina tutto a Vinho Verde, un vino giovane croccante della Minho Valley nel Nord Portogallo.