Le 10 migliori cose migliori da fare a Melun

Le 10 migliori cose migliori da fare a Melun

Un sobborgo sud -orientale di Parigi, Melun è una piccola città con una grande eredità. Nel cortile di Melun ci sono i palazzi sontuosi e stupidi di Vaux-le-Vicomte e Fontainebleau. Non solo queste proprietà sono stupende da vedere, ma sono entrambe abbondanti in sufficienti intrighi e manovre politiche per tenerti rapito per ore.

Ma puoi anche scegliere da un forte assortimento di musei nelle vicinanze, per creare la storia dell'aviazione o quella firma istituzione francese, la Gendarmeria . Aggiungi a questo le rive idilliache della Senna e la Lush Brie Countryside e Melun diventano una placida cittadina a soli 30 minuti in treno dalla capitale.

Esploriamo le cose migliori da fare a Melun:

Vaux-le-Vicomte

L'ambizioso e ultra ricco di Nicolas Fouquet commissionò questo abbagliante castello barocco a metà del 1600.

A parte le sue dimensioni e l'assurda grandezza, la proprietà è storica per essere la prima volta che il paesaggista André Le Nôtre e il decoratore Charles Le Brun hanno collaborato su un progetto su larga scala.

Qui è dove è nato lo stile Louis XIV e in seguito sarebbe stato perfezionato a Versailles.

La parola è che quando Louis XIV vide Vaux-le-Vicomte per la prima volta nel 1661 era così geloso che inventò accuse contro Fouquet che lo vide trascorrere gli ultimi 20 anni della sua vita in prigione.

Giardini Vaux-le-Vicomte

I giardini di Château sono fuori dal mondo ed è sconcertante pensare che tre interi villaggi siano stati demoliti per far posto a questi motivi.

Nel suo periodo di massimo splendore il palazzo impiegava 18.000 persone per tendono i giardini, che per un breve periodo furono il luogo delle feste stravaganti di Fouquet.

Ci sono topiari circolari che fiancheggiano i percorsi, enormi motivi arabeschi formati con siepi di bosso, fontane e un parterre d'acqua.

Le serate speciali si svolgono in estate per un assaggio delle sore del giardino, il fouquet sarebbe messo in scena qui.

Palazzo di Fontainebleau

Il valore storico di questo palazzo è quasi impossibile da riassumere in un singolo paragrafo, ma ci proveremo: il palazzo di Fontaineblue e il castello prima, era la residenza di centinaia di anni di sovrani francesi, dal re Luigi XII in Il XII secolo fino a Napoleone III nel 1870.

Questo è proprio dove Napoleone ho abdicato prima di andare in esilio su Elba.

Iniziando come fortezza, il palazzo si unì nel XVI secolo agli ordini di François I, e il Cour des Adieux, la sala da ballo e la Galerie François sono tutti di questa fase.

Preparati per la stanza dopo spazio di cerotto dorato, mobili sontuosi, dipinti, arazzi, oggetti decorativi e manufatti fantastici come le stesse spade che Napoleone indossava per la sua incoronazione.

Foresta di Fontainebleau

Molto più di un terreno di caccia per i re, la foresta di Fontainebleu è un luogo in cui la natura e la cultura si combinano.

Ci sono 25.000 ettari di boschi di quercia, faggio e pino con oltre 1.600 chilometri di sentieri escursionistici.

Questi percorsi sono tanto più eccitanti per i molti massi di arenaria nella foresta, alcuni così alti da essere usati per arrampicarsi.

Per i panorami magici vai a Rocky Franchard Gorge per meditare su una scena dipinta da Monet, Camille-Corot, Sisley e Cézanne e descritto da Balzac, George Sand, Flaubert e molti altri.

Musée de la Gendarmerie

La scuola degli ufficiali per la Gendarmeria nazionale francese è ambientata a Melun e nel 2015 ha aperto i suoi archivi al pubblico.

Ci sono 30.000 oggetti e 10.000 immagini e documenti che mappano la storia di questa forza, che risale al 1791. Se sei mai stato confuso dalla distinzione tra agente di polizia e gendarme, questo museo ti riempirà, spiegando il mandato del gendarmeria e delineando una giornata nella vita di uno dei suoi ufficiali.

Ci sono anche mostre temporanee avvincenti come il recente "Les Sciences du Crime", che ti mettono nei panni di un investigatore e introducendo il mondo della forense.

Musée Aéronautique et Spatial Safran

Una vera grotta di Aladdin per gli appassionati di aviazione, questo museo ha radunato i motori dell'aeromobile dai primi anni di volo fino ai giorni nostri.

I produttori rappresentati qui sono gli storici marchi Gnome et Rhône e Snecma, entrambi ora sotto il conglomerato di Safran.

Ispezionerai le opere interne di motori a pistoni, motori a reazione e motori a razzo.

Ci sono anche alcuni aeromobili interi in mostra, come l'aliante di Emouchet SA103, un jet Dassault Mirage III C e il Blériot XI, lo stesso modello del primo mestiere più pesante dell'aria per attraversare il canale nel 1909.

Collégiale Notre-Dame

Questa chiesa è molto più vecchia della facciata del Rinascimento; Fu fondato nei primi decenni dell'XI secolo dal re Robert II e la base delle torri, la navata e il transetto provengono tutti da questa costruzione originale.

La chiesa è rinomata per qualcosa che in realtà non è più qui.

Il fenomenale dittico di Melun è un dipinto gotico di Jean Fouquet dal 1452, che era nella chiesa fino al 1775 quando i pannelli furono venduti separatamente e ora sono a Berlino e Anversa.

C'è una riproduzione fotografica sul corridoio meridionale, ma anche alcune bellissime lastre di tomba del XIV e XV secolo appoggiate contro le pareti.

Château de blandy-les-tours

Dopo essersi meravigliato lo splendore di Vaux-le-Vicomte e Fontainebleau, fa un bel contrasto per vedere una forte fortezza militare.

Dieci minuti da Melun, questo castello risale al 14 ° secolo e sminuisce il piccolo villaggio intorno a esso.

C'è un fossato, taglio alto, pareti esagonali, cinque torri muscolari e ponte di tavola.

After in pochi secoli di abbandono l'intero sito è stato rinnovato nel 1992 ed è completamente aperto ai visitatori.

Puoi scalare il mantenimento di cinque piani o meditare sul villaggio medievale circostante e la campagna di Brie dai gattoni.

Église Saint-Aspais

Se conosci bene Parigi, potresti aver visto la torre di Saint-Jacques sulla Rue de Rivoli nel 4 ° Arrondissement.

Questa struttura solitaria, una volta parte di una chiesa distrutta dalla rivoluzione, fu progettata dall'architetto del XVI secolo Jehan de Félin.

E l'unica altra opera di nota di Félin era la deliziosa chiesa di Saint-Aspais a Melun.

Noterai come l'edificio ha uno schema irregolare in quanto doveva adattarsi a un terreno irregolare.

Félin era un maestro muratore, come dirai dalle filigree sui portali occidentali e orientali.

All'interno devi vedere le quattro palette scolpite di pietra, mescolando gli stili gotici e rinascimenta.

Musée d'Art et d'istoire

Il museo municipale di Melun è nei nobili dintorni dell'Hôtel de la Vicomté del XVI secolo, che è classificato come monumento storico.

Nicolas Fouquet acquistò questa proprietà nel 17 ° secolo in modo da poter supervisionare la costruzione del suo palazzo a Vaux-le-Vicomte.

Il museo è piccolo ma attirerà la tua attenzione per circa mezz'ora con i suoi dipinti, ceramiche e opere dello scultore allegorico Henri Chapu.

La maggior parte dei dipinti provengono dal 18 ° e 19 ° secolo e registrano il paesaggio urbano di Melun sulla Senna o le scene nella foresta di Fontainebleau.

Abbaye Royale du Lys

Ora una rovina essiccata ma incantata, l'Abbaye di Lys era un tempo un sito di pellegrinaggio per la monarchia francese.

Quasi tutti i re di Luis IX nel 13 ° secolo a Louis XVI hanno fatto almeno una visita a questa Abbazia cistercense.

Ci sono alcune storie avvincenti associate a questo luogo: uno è che Marie Mancini, che aveva attirato l'attenzione di un giovane Luigi XIV, fu bandito al convento qui dopo che la madre di Mancini le aveva proibito di sposare il re.

Parigi

A Melun sei in un sobborgo di Parigi e il centro città è abbastanza vicino per un pomeriggio o tour vorticoso.

Sul treno puoi arrivare al Gare de Lyon in 30 minuti piatti.

E da lì avrai una rapida connessione sul Métro al Louvre, Pompidou Center, Place de la Concorde, Notre-Dame, i portici coperti, Champs-élysées, l'elenco è quasi infinito.

Se sei a corto di tempo, potresti andare dritto per Pont Neuf e salire a bordo di una crociera iconica per vedere tutte le attrazioni lungo la Senna in una volta sola.

SEINE Riverbanks

Più di otto chilometri delle banche della Senna sono aperti al pubblico, quindi puoi partire su una gita da questo mitico fiume.

Nei giorni passati dalle banche c'erano il centro degli scambi in città e ora sono un posto per ottenere panorami della città e l'isola del fiume Saint-étienne.

Mentre lasci Melun dietro il fiume diventa sereno e bucolico e vedrai uccelli acquatici come moorhens, anatre, cigni, aironi e cormorani.

Affrontare il fiume sulla riva sinistra tra Melun e Samois sono Les Affolantes, alle tentano ville del XIX secolo in un romantico stile medievale.

Brie de Melun

Melun's Brie ha avuto il proprio AOC dal 1980, con linee guida rigorose per la produzione.

Può essere chiamato Brie de Melun solo se è realizzato in alcune città e villaggi intorno ai dipartimenti Senna-Et-Marne, Aube e Yonne, e impiega tre mesi per invecchiare, molto più a lungo di altri tipi di Brie.

Questo fa più forte sia nel sapore che nell'aroma, ad esempio Brie de Meaux, ed è in stagione da aprile a settembre.

Non c'è modo migliore per goderne che con un pezzo di baguette e un bicchiere di borgogna o vino Gaillac.

Miel de Melun

Melun ha un proprio apiario gestito dalla serra municipale, producendo miele per assaggiare e comprare.

Questo giardino è aperto per visite educative e puoi parlare con l'ufficio turistico di un tour educativo.

I bambini scopriranno come le api trasformano il nettare di fiori in miele e imparerai tutto ciò che devi sapere sull'imbarcazione dell'apicoltura.

I barattoli del miele sono venduti in vari negozi specializzati in città e anche nell'ufficio turistico dove puoi persino chiedere un campione gratuito prima di acquistare.