Le 10 migliori cose migliori da fare in Oliveira de Azeméis

Le 10 migliori cose migliori da fare in Oliveira de Azeméis

Oliveira de Azeméis è una città manifatturiera mezz'ora a sud di Porto e 20 minuti dalla costa. Questo luogo discreto colpisce i titoli ogni maggio per il Mercado à Moda Antiga, un mercato tradizionale e una fiera che assume il centro per due giorni.

Lo spettacolo locale che ricorderai molto tempo dopo che sei tornato a casa è la Salette del Parque. Questo è un parco colto su una collina, pianificato intorno a una cappella costruita nel 19 ° secolo per commemorare l'apparizione mariana a La Salette, in Francia. Il comune ha alcune curiosità e luoghi per cancellare la tua lista, come un mulino e la panetteria secolari, e un museo eccentrico pieno di un miscuglio di mostre, sia antichi che recenti.

Esploriamo le cose migliori da fare in Oliveira de Azeméis:

Parque la Salette

Oliveira de Azeméis è orgoglioso di questo parco su una collina ad est della città.

Fu paesaggistico all'inizio del 20 ° secolo intorno a una cappella che copriremo dopo.

Questo è un luogo molto raffinato per un girovagare, con grandi scale, un gazebo e una terrazza balaustra con vista sulla città.

La posizione elevata del parco ti consente di vedere per miglia in ogni direzione, fino alla città di San João da Madeira a nord.

Ti ritroverai a tornare alcune volte, poiché il parco ha attrazioni e strutture come un lago ornamentale, un ristorante, un caffè, un tipico laboratorio di soffiaggio del vetro, campeggio e campi da gioco di tutte le descrizioni.

Capela de Nossa Senhora de la Salette

La cappella del parco risale al 1870. La storia racconta che la città è stata afflitta da una lunga siccità, e il 5 luglio di quell'anno i cittadini organizzarono una processione che trasportava un'immagine di santa Cristo a Monte Crasto: quando arrivarono in questo punto iniziò improvvisamente a piovere.

Un'altra storia curiosa è che durante la costruzione della cappella un ladro che aveva precedentemente rubato un anello dall'immagine mariana all'altare veniva girato mentre cercava di rubare la statua stessa.

Sopravvisse all'attacco, ma perse lo stesso dito della statua che aveva indossato l'anello.

Raccapricciante questo dito è ancora conservato nell'alcool e può essere visto all'interno della cappella!

Parque Temático Molinológico

Alla confluenza dei fiumi Antuã e Ul questo mulino mostra come le correnti sono state sfruttate per centinaia di anni per fare il pane.

Il sito è stato in uso per oltre due millenni, come indicano la pietra miliare e lapice conservata.

Più recente è l'infrastruttura idraulica di ruote, dighe e canali ad acqua, tutte alimentando un mulino per macinare la farina.

Il museo nel mulino ha mantenuto il dispositivo di macinazione in funzione e puoi ancora vederlo in azione.

Ci sono anche strumenti del XIX secolo per la fresatura e la creazione di pane, nonché i forni originali, ancora sparati per cuocere il pane.

Casa-Museu Regional de Oliveira de Azeméis

Un ricco ex residente, João Marques de Almeida Carvalho, ha lasciato in eredità sia la sua casa che il suo contenuto in città.

Quello che ottieni è una folle miscellana di oggetti legati all'area di Oliveira de Azeméis e tutti in una casa storica con arredamento e mobili originali.

C'è una mostra Lapidary, un archivio di giornali, una serie di antichi strumenti agricoli, tassidermie, raccolte di farfalle, vecchie radio e fotografie della prima metà del 20 ° secolo.

Ci sono anche alcuni affascinanti reperti archeologici dai due Celtic Castros, Ul e Ossela, nonché ceramiche di argilla nera e infine in vetro di Oliveira de Azeméis Centro Vidriero Factory.

Igreja Matriz de Oliveira de Azeméis

La chiesa principale della città ha un design del tardo mannerista dall'inizio del 18 ° secolo e poggia su una terrazza sopra una scala a zigzaging.

L'architettura sulla facciata è riservata ma elegante.

con piastrelle a motivi blu e una rappresentazione di St Michael che sconfigge Satana nella nicchia sopra la porta.

Questo è più vecchio della chiesa stessa, essendo stato scolpito a Coimbra nel 1400.

Entra per ammirare il carattere battesimale di calcare liscio e il retable, che è prenotato contorcendo colonne solomoniche.

Pinheiro da Bemposta

La vecchia parrocchia di Pinheiro da Bemposta è all'interno dei limiti municipali di Oliveira de Azeméis.

Questo simpatico villaggio è pubblicato su High Ground con vista sulla laguna di Aveiro, la città di Ovar e persino l'Atlantico.

È l'insediamento più antico intorno a Oliveira de Azeméis, ed era una volta la città principale del comune, guadagnando la sua carta dal re Manuel I nel 1514. La chiesa parrocchiale merita una sbirciatina e c'è una adorabile cappella, che verrà a.

Ma la reliquia più intrigante è la folleria del XVI secolo dell'ex municipio, un tempo usato per la punizione pubblica.

Era modellato in un laboratorio a Coimbra e trasporta sia lo stemma di King Manuel che la sua sfera armeggiata simbolica.

Capela de Nossa Senhora da Ribeira

Questa cappella poggia in uno spazio verde placido in cui il fiume Antuã e un ruscello convergono.

Vanta lo stile discreto manierista che era di moda nella seconda metà del 1500.

E sebbene sia entrato in declino nel XIX secolo un uomo d'affari locale che è diventato ricco in Brasile ha investito nella ristrutturazione.

L'elemento più accattivante è il tabernacolo, che ha quattro colonne che inquadrano nicchie con Mary (Nossa Senhora da Ribeira) e vari santi.

Anche da questo periodo ci sono 15 affreschi di temi mariani e biblici, perduti e dimenticati fino agli anni '70.

Mercado à Moda Antiga

Ora più di due decenni, questo mercato annuale dei vecchi tempi doveva attirare visitatori in città.

È stato un grande successo e dal 1997 si è esteso a oltre 38.000 metri quadrati, attirando oltre 60.000 visitatori a Oliveira de Azeméis.

Succede tutto a metà maggio e con centinaia di bancarelle che vendono artigianato regionale, frutta, verdura e prelibatezze regionali.

I venditori sono vestiti di costume popolare dall'inizio del 20 ° secolo e le suore rendono la tipica pasticceria convento nei loro wimples! Tutto questo va di pari passo con balli tradizionali, sfilate, teatro di strada e concerti la sera di noti artisti portoghesi (il cantante di Fado Carminho è apparso nel 2016).

Igreja Paroquial de válega

Questa chiesa è lassù con i più belli del paese per i pannelli di piastrelle dai colori vivaci sulla sua facciata e navata.

L'architettura di base è dalla metà del XVIII secolo, ed è stata un edificio imponente se non insignificante fino alla metà del XX secolo quando una coppia locale ricca si è spruzzata su un audace rifacimento.

Lo hanno elaborato con Technicolor Azulejos, nuove finestre e un soffitto a corto di caffi caduti di legno esotico.

Quei pannelli figurativi di piastrelle sono stati fabbricati e dipinti all'Aleluia di Aveiro, mentre le vetrate floride sono di Madrid.

Vieni quando il sole è basso e illumina i bellissimi pannelli sulla facciata.

Praia Fluvial Burgães

A Vale de Cambra, la prossima città, c'è una diga nel fiume Caima per creare una piscina naturale e una spiaggia naturali per il bagno estivo.

Quest'acqua si è fatta strada dalla catena montuosa di Serra da Freita, schizzando sopra la cascata di Frecha da Mizarela vicino alla spiaggia.

La spiaggia è pattugliata dai bagnini e sfritta da alberi e un'ampia patch erbosa per reclinarsi all'ombra.

C'è un parco giochi per i giovani, un caffè e strutture sportive come un campo da pallavolo da spiaggia per adolescenti irrequieti.

Cascata da Cabreia

A sud -est di Oliveira de Azeméis è la Serra da Cabreia, una collina ghirlata nella foresta decidua e nasconde un luogo di bellezza molto romantico.

La Cascata da Cabreia è una cascata alta 25 metri nel corso del fiume Mau.

È un posto non rare, con alcuni sentieri per l'avventura e un giardino da picnic nelle vicinanze con tavoli e barbecue in pietra.

Il momento migliore per venire è dopo le precipitazioni in autunno, quando c'è più di un torrente, anche se il bosco fresco è altrettanto carino in mezza estate.

Casa-Museu Ferreira de Castro

I fan della cultura portoghese del 20 ° secolo possono essere interessati a sapere che l'eminente scrittrice José Maria Ferreira de Castrowas è nata in città.

Il suo lavoro più duraturo fu un Selva (The Forest) un romanzo del 1930 sulla vita su una piantagione di gomma brasiliana.

È nato in una casa rurale senza pretese in un paesaggio di vigneti.

Sul piano rurale della vita rurale del XIX secolo è registrato con strumenti antichi come una pressa per il vino.

Al piano superiore, nei vecchi alloggi, ci sono cimeli dalla carriera dell'autore, con libri, manoscritti e beni come The Bag e Gloves che ha condotto la gita del mondo per il suo libro di viaggio A Volta Ao Mundo nel 1939.

Praia Do Furadouro

La costa è di 20 minuti in macchina, dare o prendere, ed è un viaggio che deve essere fatto per assistere all'Atlantico in tutta la sua selvaggia maestà.

Questa spiaggia è lunga tre chilometri e sfrecciata da pini, dune e una piccola comunità turistica.

L'acqua è fredda e le onde sono inarrestabili, quindi la spiaggia non è tanto per il nuoto quanto crogiolarsi al sole su una striscia sconfinata di sabbia lussuosa.

Per gli sport acquatici, le rive settentrionali della laguna di Aveiro sono a portata.

São João da Madeira

Nessuna destinazione turistica convenzionale, São João da Madeira è una città manifatturiera impegnata che sta pescando per un diverso tipo di visitatore.

Le molte fabbriche qui hanno iniziato a organizzare i tour, ognuna come una versione live di "How It Has Match". La prima tappa è l'edificio Torre da Oliva, una spettacolare fabbrica convertita, dove puoi capire cosa ti piacerebbe vedere.

Se c'è una fabbrica da non perdere, probabilmente è Viarco, il produttore di matite di fascia alta, producendo strumenti di disegno per artisti e architetti professionisti.

Il Torre da Oliva contiene un museo calzatura per i molti produttori della città, mentre c'è anche un simpatico museo per la produzione di cappelli in un'altra fabbrica convertita.

Gastronomia

Quelle angurie in Oliveira de Azeméis hanno dato alla città il suo tipo di pane, Pão de Ul, che è ancora un punto fermo qui.

Un normale pasto invernale sarà agnello o vitello arrostito in un forno a legna, merluzzo salato cotto o rojoada, una casseruola di fagioli con patate e tagli a freddo sul lato.

Tieni anche d'occhio Arroz de Suã, una preparazione di riso a fuoco lento con carne di maiale e vino rosso.

Alla fine di settembre le celebrazioni del giorno di San Michele hanno la loro specialità: questa è Papas de São Miguel, uno spesso brodo di fagioli bianchi e maiale che è stato marinato in aglio e vino rosso per due giorni.