Le 10 migliori cose migliori da fare a Póvoa de Varzim

Le 10 migliori cose migliori da fare a Póvoa de Varzim

Mezz'ora a nord di Porto, Póvoa de Varzim è un resort costiero che ha attratto per la prima volta i turisti nel 1800.

Nel XIX secolo era un luogo in cui due mondi si scontrarono: i pescatori vivevano una vita pericolosa in barche a vela di Poveiro tipiche, mentre la crosta superiore si affollava in città per fare il bagno sulle sue spiagge, fece per le loro cura curative di marea di mare.

Puoi immergerti nella vita del resort, infilarti nei frutti di mare, rilassarsi su morbide spiagge sabbiose, provare la fortuna al casinò o bloccando il campo da golf locale.

Ma anche i vecchi modi di Póvoa sono ricordati, su un bellissimo pannello di piastrelle accanto al porto di pesca e al museo locale, che ha mantenuto le navi tradizionali di Póvoa.

Esploriamo le cose migliori da fare in Póvoa de Varzim:

Igreja de São Pedro de Troves

C'è stata una chiesa monastica in cui si trova le tariffe di San Pedro de dall'800 e l'attuale architettura romanica è degli 1000 e 1100.

Questo lo mette tra le più antiche chiese romaniche inalterate in Portogallo.

Tutti i segni rivelatori dell'epoca sono qui: sull'archivolt e il timpano nel portale principale ci sono sculture sbiaditi ma identificabili di Gesù e santi.

La scultura all'interno è meglio conservata e si presenta sulle capitali della colonna nella navata, apse e transetto, ma decora anche diversi archi all'interno con immagini di esseri umani, bestie o semplicemente motivi geometrici.

Cividade de terroso

Moments Inland è uno dei castros più completi (insediamenti dell'età del bronzo) nel Portogallo settentrionale.

È sconcertante quanto di questo sito di 12 ettari sia ancora qui, anche se è stato abbandonato intorno a due millenni.

I primi resti risalgono a quasi 3.000 anni: c'è un'acropoli circondata da tre strati di pareti difensive e contenente dozzine di abitazioni circolari.

Forse la cosa più bella è che le strade tra le case sono ancora pavimentate, una vestigia di tempi romani.

In luoghi i canali stretti sono stati tagliati nella pietra per le acque reflue o per incanalare l'acqua piovana.

Painel de Azulejos

Sul frattura che divide la spiaggia sabbiosa dal porto di pesca è un pannello di piastrelle creato dall'artista Fernando Gonçalves nel 2004. C'è molto affetto per questa piccola vista, e di notte è illuminato dal basso.

I pannelli raffigurano scene di varie fasi della storia della città, con immagini dei vecchi tram di Póvoa de Varzim, lungomare turistico nel 19 ° secolo e delle molte tradizioni (vestito, barche "Poveiro", mercato dei pesci del lungomare) che sono stati principalmente consegnati ai passato.

Ci sono anche pannelli che ritraggono alcune delle figure famose della città, da leader militari e politici ai musicisti.

Museu municipal de etnografia e história

Se sei ispirato da quelle immagini di marinaio e pesca nei giorni passati c'è un museo sulla vita tradizionale a Póvoa de Varzim.

Questo è nel solare dos carneiros, una dimora elegante della seconda metà del 18 ° secolo, con la sua cappella che è stata salvata e fa parte della visita.

Essere nella casa di una famiglia nobile (il conteggio di Azevedo) puoi vedere come l'altra metà viveva nel XIX e all'inizio del XX secolo.

Ma c'è molto riguardo ai pericoli quotidiani che la comunità marittima di Póvoa ha affrontato (una tempesta nel 1892 ha ucciso 105 pescatori) e puoi ispezionare un paio di autentiche barche di Poveiro.

Questi sono integrati da alcuni affascinanti manufatti che risalgono al periodo medievale in tempi romani e la cultura di Castro che lo ha preceduto.

Praia da Salgueira

Questa è la spiaggia in cui la crosta superiore è arrivata a fare il bagno nel XIX secolo.

È una lunga e larga striscia di sabbia bianca che attira la folla in estate.

Parallelamente alla spiaggia è Avenida dos Banhos, quindi i servizi non sono mai un problema qui.

La spiaggia è per lo più libera da rocce, a parte la parte settentrionale dove c'è un complesso da bar.

I bodyboarder adorano il Praia da Salgueira, e nei giorni giusti le condizioni sono buone anche per il surf, normalmente all'alta marea.

Praça do almada

Molti dei grandi luoghi di Póvoa de Varzim si trovano in questa piazza nel centro della città, dove la borghesia viveva nel XIX secolo.

Inizia con il municipio arcade dal 1791, progettato in stile neoclassico dall'architetto militare francese Reinaldo Oudinot.

Il Pelourinho è una pilloria della città di Póvoa de Varzim, scolpita in stile manuele nel 1500.

Le case dipinte sull'estremità orientale della piazza sono molto carine e forniscono uno sfondo incantevole alla statua per la scrittrice José Maria de Eça de Queirós, una gigante della letteratura portoghese del XIX secolo.

È nato in piazza, a pochi passi da questo monumento.

Casino da Póvoa

Nessun resort Spa che si rispetti sarebbe senza un casinò vecchio tempo.

Póvoa de Varzim's è dei primi anni '30 e costruito in stile Beaux-Arts con segnali dei monumenti di Charles Garnier a Parigi.

Naturalmente puoi giocare a baccarat, roulette e blackjack e scegliere da centinaia di slot machine.

Ma le strutture di gioco sono supportate da un elegante ristorante, teatro e non meno di cinque bar.

Vedi se riesci a ottenere un tavolo al ristorante poiché le pareti sono coperte di arte moderna portoghese da artisti del calibro di Rogério Ribeiro e Graça Morais.

Fortaleza de Nossa Senhora da Conceição

C'è stata una fortificazione qui dal 1400, ma l'attuale fortezza di Póvoa è dai primi decenni del XVIII secolo.

Questo fu durante i regni di Pietro II e Giovanni V, quando fu dato un piano pentagonale e sostenuto per aiutare a difendere gli interessi di pesca della città dai pirati.

La fortezza è appena stata ripristinata e ora ha un caffè e un ristorante.

Puoi venire a vedere la cappella dal 1743 e ottenere una vista completa del porto di pesca.

Dai un'occhiata ai Bartizans agli angoli delle pareti e, sopra l'ingresso principale, lo stemma di Diogo de Sousa, il governatore che ha supervisionato la costruzione.

Avenida dos Banhos

Correndo dietro le spiagge di Póvoa per quasi un chilometro, l'Avenida Dos Banhos è una strada per l'oceano ed esplanata che è stata tracciata nel XIX secolo.

Il piano era che questo fosse la risposta del Portogallo al principio del lungomare a Nizza o Oostende.

Per molti anni i tram della città passarono lungo questa strada e tra le torri di appartamenti dagli anni '60 e '70 ci sono piccoli accenni di tempi precedenti al Café Guarda-Sol, al Portogallo più antico della spiaggia e al Diana-Bar.

Quest'ultimo è un padiglione art deco sulla spiaggia era un tempo un bar ed è ora una biblioteca pubblica.

C'è una via per biciclette accanto alla strada che corre lungo la costa fino al fiume Ave a Vila Do Conde, diversi chilometri a sud.

Farol da Lapa

Se hai visto i luoghi più sfaricanti come il casinò, Avenida dos Banhos e Praça do almada, potresti sfogliare il quartiere di pesca umile dietro il porto turistico.

Dalle case basse e quadrati residenziali silenziosi c'è questo monumento peculiare, con un faro del faro sopra la facciata posteriore di una chiesa.

C'è stata una sorta di luce qui dal 1500, mentre la chiesa è del 1770.

Il faro fu infine disattivato negli anni '60, prima di essere rinnovato e riaperto come una vista turistica negli ultimi due anni.

Sotto la lanterna c'è un pannello di piastrelle che commemora il disastro della barca da pesca del 1892.

Golf

A breve la costa è un vero percorso di collegamenti: a Estela Golf Club ci sono tutte le viste sull'oceano, i valori ripidi e rotolanti e le verdure giganti che le persone si associano ai corsi favolosi in Irlanda e Scozia.

Ma c'è molto più sole a Estela, e gli oceanici Squalls non ti intorpiscono le mani.

Il campo par 72 a 18 buche abbraccia la costa, correndo in una linea stretta per tre chilometri, quindi avrai sempre una vista sull'Atlantico.

Quelle brezze oceaniche rappresentano una sfida con cui non dovrai affrontare i corsi più riparati dell'Algarve.

Altre spiagge

Salgueira è solo uno di una serie di baie direttamente sul lungomare di Póvoa o lungo la costa dove le cose sono molto più tranquille.

Il più vicino al centro urbano della città sono Redonda e Carvalhido.

Quest'ultimo è facilmente identificato dal suo Belvedere, una passerella rialzata sopra un distretto di bar e ristoranti dove è possibile esaminare l'Atlantico.

Più in alto, le spiagge continuano per diversi chilometri, contando Praia Verde, Praia da Lagoa-II, Praia da Fragosa e Praia do Esteiro.

Tutti hanno quella miscela allettante di ampie sabbie morbide e surf vivace, mentre dietro il paesaggio urbano diventa sempre più scarso.

Acquedotto di Santa Clara

Nella campagna nell'entroterra di Póvoa de Varzim sarà difficile perdere questa enorme struttura del 17 ° e 18 ° secolo.

È il secondo acquedotto più grande del paese ed è stato costruito per trasportare acqua di sorgente da Terroso fino al convento di Santa Clara a Vila Do Conde, a quattro chilometri a sud, risolvendo un problema di approvvigionamento idrico di lunga data.

Quando era in servizio aveva 999 archi di granito e le prime acque uscono nel 1714. In questi giorni serve uno scopo puramente monumentale e puoi tracciare il suo corso nella vecchia città di costruzione navale di Vila do Conde.

Monte de são félix

Il Serra de Tari è una catena di colline che si alzano improvvisamente dalla pianura costiera di Póvoa.

Il più alto di questi è il Monte de San Félix a poco più di 200 metri.

Come è spesso il modo in Portogallo, questa collina ha un santuario religioso sulla sua cresta, rendendo molto più facile la conquista in quanto c'è una scala monumentale che inizia al piede.

Questo taglia una lunga fascia attraverso la pineta della collina e ti consegna in una terrazza di fronte al Capela de São Félix con una vista corroborante sulla costa.

Trascorri un po 'di tempo a esplorare qui, poiché ci sono vecchi mulini a vento e le rovine pre-romane del Castro de Laundos, una comunità periferica per il Cividade de Terroso.

Cibo e bevande

Il piatto locale di firma è quello che porta il nome della città: Pescada à Poveira è di solito fatto con il take e viene fornito con patate, uova, cipolle e condite con aceto e dolce paprika.

Non è uno shock, dato l'eredità di pesca di Póvoa de Varzim, che quasi tutti i pasti tradizionali provengono dall'oceano.

Arroz de Marisco è il riso a fuoco lento di crostacei, mentre le sardine sono l'ingrediente principale di Arroz de Sardinhas.

Caldeirada de Peixe è uno stufato con un intero medley di pesce oleoso, pesce bianco e frutti di mare, mentre le recinte di Lulas sono ripiene di calamari con patate e uova.

Un accompagnamento di adattamento a tutto questo pesce e frutti di mare è Vinho Verde croccante e rinfrescante della Minho Valley.