Le 10 migliori cose migliori da fare a Rueil-Malmaison

Le 10 migliori cose migliori da fare a Rueil-Malmaison

Solo otto chilometri a ovest di Parigi, Rueil-Malmaison è un sobborgo ricco e frontale caricato di storia imperiale francese. È dove puoi conoscere meglio Joséphine de Beauharnais, moglie di Napoleone fino al loro divorzio nel 1810. Scoprirai la casa palaziale che ha condiviso con l'imperatore, vaghi gli spaziosi terreni attorno a esso e pagheranno i tuoi rispetti in chiesa contenente la sua tomba.

Rueil-Malmaison è praticamente invaso da spazio verde, nei suoi bei giardini, foreste profonde e sulle verdure della Senna. Quindi, se sei alla ricerca di una casa serena da casa durante un viaggio a Parigi con la sua parte di luoghi, Rueil-Malmaison sarebbe un'ottima opzione.

Esploriamo le cose migliori da fare in Rueil-Malmaison:

Château de Malmaison

Joséphine acquisì il Château de Malmaison nel 1799 e nei prossimi anni trascorse somme astronomiche a migliorare la casa e arricchendo il terreno.

Tra il 1800 e il 1802 era persino una sede del governo francese.

Nel frattempo la joséfina ha prolungato la maggior parte della sua attenzione sui giardini, piantando 250 varietà di rose e creando un serraglio con zebre, lama, antilopi e canguri.

Più tardi, dopo la sua morte e la sconfitta a Waterloo, Napoleone rimase qui durante i 100 giorni prima di andare in esilio.

È una proprietà meravigliosa, inzuppata nella storia di questa famiglia carismatica.

L'interno è un museo con sontuosi decorazioni, mobili, strumenti musicali e stoviglie Sèvres appartenenti a Joséphine e Napoleone.

Bois-Préau

Dal giorno in cui Joséphine ha acquistato Château de Malmaison, ha tenuto d'occhio questa proprietà vicina.

Ma la figlia del banchiere che lo possedeva si rifiutò di vendere e Joséphine non si sarebbe presa fino a quando il vicino non fosse stato trovato annegato nello stagno nel 1808. Questi 17 ettari sono ora uno splendido parco pubblico in stile inglese con generosi prati e alberi maturi come i nocciole turche che sono qui dai tempi di Joséphine.

C'è una statua dell'imperatrice dall'eminente scultore del XIX secolo Vital-Dubray, e il palcoscenico è ambientato dal Château de Bois-Préau del 18 ° secolo, che contiene un museo di Napoleone attualmente chiuso per ristrutturazioni.

Château de la petite Malmaison

Quando gli enormi motivi di Château de Malmaison furono divisi questo sontuoso padiglione divenne una proprietà separata e ora è ora un'attrazione distinta.

Fu costruito nel 1805 dal Louis-Martin Berthault, che avrebbe continuato a progettare la tomba di Joséphine.

L'imperatrice era profondamente coinvolta nel lavoro perché andava di pari passo con la sua passione per la botanica, e un'ala dell'edificio fu ripresa da una serra per la coltivazione di piante tropicali rare.

Durante una visita imparerai a conoscere l'esploratore e il botanico, Aimé Bonpland che ha riportato tutte queste piante dai suoi viaggi.

Questa è stata anche una specie di seconda casa per il pittore Pierre-Joseph Redouté, le cui rappresentazioni delle rose di Joséphine sono ancora popolari come cartoline oggi.

Église Saint-Pierre-Saint-Paul

Questa solenne chiesa rinascimentale è conosciuta soprattutto per aver ospitato le tombe di Joséphine e sua figlia Hortense.

Il funerale di Joséphine si tenne qui il 2 giugno 1814 e la sua tomba sarebbe stata completata 11 anni dopo nel 1825. È stato uno sforzo congiunto tra l'architetto Louis-Martin Berthault e lo scultore Pierre Cartelier ed è scolpito da Carrara Marble.

Hortense era la figlia di Joséphine da un precedente matrimonio (il suo ex marito fu ucciso nella rivoluzione) e continuò a sposare il fratello di Napoleone, Louis Bonaparte.

Hortense morì nel 1837 e il suo progendio Mausoleo fu inaugurato da suo figlio, Napoleone III nel 1858.

Bois de Saint-Cucufa

La maggior parte dei terreni di Malmaison è una foresta di 200 ettari, che fu finalmente acquistata dallo stato nel 1871 per diventare un parco pubblico.

C'è anche delle curiosità di Joséphine perché è stata dopo una passeggiata in una notte fredda accanto allo stagno del parco che ha contratto la polmonite che ha causato la sua morte.

Ora c'è una pista di interpretazione di due chilometri che ti informa sulla storia del parco, così come le piste ciclabili e ovviamente quel grande stagno, che ha più di due ettari di dimensioni.

Quindi puoi visitare un jogging, una passeggiata facile o per fare un picnic per l'acqua.

Mont-Valérien

Nel 1841 Paris investiva in un anello di fortificazioni di artiglieria per prepararsi a un attacco da quello che ora è la Germania.

Questa fortezza in cima a Mont-Valérien, la principale ascesa a ovest di Parigi, fu coinvolta durante l'assedio di Parigi nel 1870 e la lotta per sopprimere il comune di Parigi nel 1871. Ma i suoi giorni più bui sono arrivati ​​durante la seconda guerra mondiale quando sono stati giustiziati più di un migliaio di membri della resistenza francese e altri gruppi proibiti.

Successivamente il sito è stato preservato da Charles de Gaulle come un memoriale di guerra con una fiamma eterna e un sentiero che ri -ripercuote gli ultimi passaggi di questi combattenti, nonché una cappella con graffiti da uomini condannati.

Musée D'istoire Locale

Il vecchio municipio è la casa di un museo che copre la storia della città, comprese alcuni dei modi di vivere e delle personalità che altrimenti potrebbero essere dimenticate.

Ad esempio, ci sono dettagli sulla vecchia industria vinicola di Rueil-Malmaison, che è stata uccisa dalla peronospora della Phylloxera alla fine del 1800.

Puoi anche ottenere prospettive sulla guerra franco-prussiana e sull'assedio di Parigi, e se hai qualche persistente curiosità sull'imperatrice joséfina, puoi indulgere qui.

Anche dall'era napoleonica è un insieme di 1.600 figurine che rappresentano il Grand Army dell'Imperatore.

Infine, c'è un'intera stanza dedicata a Édouard Belin, la cui belinografia del 1913 era il predecessore del Wirephoto, in grado di inviare immagini in linea con le linee telefoniche, molto prima dell'invenzione del fax.

Musée Des Gardes Suisses

La guardia svizzera era un corpo di mercenari svizzeri fondato da Luigi XIII nel 1616 e incaricato di proteggere il re.

Questi soldati erano rinomati per la loro lealtà e durante la rivoluzione quasi 900 furono massacrati nel tentativo di difendere le Tuileries nel 1792. Questo museo è in una delle tre caserme costruite per il corpo a metà del 18 ° secolo, e ogni settimana un distacco lascerebbe questo edificio per Versailles per alleviare il "Piquet d'Honneur".

L'edificio è riconosciuto come un "monumento storico" francese e ha uniformi, documenti e altri cimeli relativi al corpo.

Parc de Saint-Cloud

Se Rueil-Malmaison è incentrato sull'impero, il vicino sobborgo di Saint-Cloud ha un sapore reale.

Puoi vedere questa eredità al Parc de Saint-Cloud, che è un prestigioso "Jardin Noteble" francese e lodato come uno dei giardini più belli d'Europa.

Inoltre c'è una vista di Parigi che ti farà cadere i calzini dal Lookout di La Lanterne, con la Torre Eiffel e il Sacré-Cœur increspato in una libera giornata estiva.

E per quanto riguarda i reali, il parco era il terreno per il Château de Saint-Cloud, un palazzo reale distrutto durante l'assedio di Parigi nel 1870. Marie Antoinette era stata particolarmente affezionata alla casa e ha piantato il giardino fiorito che è ancora lì oggi.

Atelier Grugard

Questo edificio è una curiosa fabbrica del XIX secolo che una volta ha forgiato migliaia di piastre di rame, zinco e stagno per l'incisione.

Quei giorni sono scomparsi da tempo e le due grandi sale nell'Atelier Grognard sono ora un luogo evocativo per le mostre d'arte temporanee.

Dovresti scoprire cosa succede quando vieni a Rueil-Malmaison perché l'arte è di alta qualità: negli ultimi anni ci sono state incisioni di Dubuffet, sculture di Miró, dipinti impressionisti della Senna, espressionismo astratto degli anni '50 e opere dalla famosa famiglia Rouart.

Arco di Trionfo

Rueil-Malmaison è sulla linea A della rete di treni per pendolari RER.

Quindi puoi essere alla stazione di Charles de Gaulle Étoile sotto l'Arc de Triomphe in poco più di 10 minuti.

Non solo è uno di quei monumenti che quasi chiunque nel mondo possa identificare, ma è anche un complemento ordinato al Château de Malmaison.

Tutti sanno come appare l'Arc de Trionphe, ma non tutti sanno che è stato costruito per commemorare le conquiste di Napoleone, onorando i soldati francesi che sono morti nelle guerre rivoluzionarie e napoleoniche.

Puoi fare la storia militare francese studiando i sei rilievi dei momenti chiave in questi conflitti e salire sul tetto per una visione a carreggiata lungo i 12 viaggi radianti.

Musei di Parigi

In meno di 20 minuti puoi essere alla stazione di Châtelet - Les Halles, che è all'incirca tra il Pompidou Center e il Louvre.

Quindi potresti pianificare una giornata di cultura, prima immergendoti nell'arte moderna e contemporanea al Musée National d'Art Moderne.

Ogni movimento e periodo nell'arte moderna è qui, insieme a pezzi epocali di Picasso, Matisse Braque e più di quanto potremmo sperare di elencare.

E poi c'è il Louvre, il più grande museo del mondo.

Supponi di essere affascinato da un'oscura antica civiltà o periodo della storia, puoi essere sicuro di trovare gallerie dettagliate al riguardo.

E per tutti gli altri ci sono dozzine di dipinti che fanno parte di una coscienza condivisa: prendi il lacemaker di Vermeer, la libertà di Delacroix che guida il popolo o ovviamente la Mona Lisa.

Versailles

Un grande vantaggio di rimanere nella periferia occidentale di Parigi è la facilità con cui puoi arrivare a Versailles.

Mette un altro dei luoghi imperdibili della regione entro 20 minuti di auto.

Inoltre, se hai solo un giorno da dedicare al palazzo gigantesco e ai suoi terreni puoi passare più tempo a esplorare.

Perché non vorrai sprecare un minuto, all'interno del palazzo a guardare nei vari appartamenti reali, Hall of Mirrors e la fantastica arte nel Museo della Storia della Francia.

O fuori, dove il Parterre d'Eau, l'Orangerie, il Grand Trianon, il Grand Canal e il Amleto della regina richiedono tutto il tempo possibile.

Île de la cité

Torna a Parigi, la più breve delle passeggiate da Châtelet - Les Halles è una delle isole naturali della città, piena di cose iconiche da vedere e fare.

Ovviamente hai la cattedrale di Notre-Dame, un capolavoro di arte gotica francese e forse la chiesa più famosa del mondo, e con un luogo sigillato nella storia da Victor Hugo.

Ma dovresti provare a vedere il concierie, un palazzo reale trasformato in palazzo medievale.

Puoi entrare nel sotterraneo dove Marie Antoinette ha atteso la sua esecuzione.

E non dimenticare Pont Neuf, il più antico ponte sopravvissuto attraverso la Senna di Parigi e un punto di imbarco per le crociere magiche su questo incomparabile fiume.

Golf

Come per confermare l'immagine di Rueil-Malmaison come un tipo di luogo esclusivo e frondoso, ci sono tre campi da golf nell'area.

Le Golf de Paris accoglie i principianti, gli esperti e tutti.

C'è un corso par 35 par 35 a nove buche, insieme a sette diverse strutture di pratica, tra le quali è una delle gamme di guida più lunghe in Europa.

Golf Blue Green Rueil-Malmaison è un po 'più impegnativo, un par 32 a nove buche gestito dalla Senna del fiume.

E poi c'è il golf haras lupin, un par 32 a nove buche sul bordo meridionale del Bois de Saint-Cucufa in boschi maturi.