Le 10 migliori cose migliori da fare in Saint-Leu

Le 10 migliori cose migliori da fare in Saint-Leu

Sul lato sottovento della riunione, Saint-Leu è un posto per mettersi in contatto con l'abbondante natura dell'isola. C'è un santuario per le tartarughe marine, un conservatorio botanico e promontori rocciosi sulla costa. Puoi andare sott'acqua per vedere pesce tropicale o guardare balene e delfini che violano le onde e. E lungo la riva ci sono spiagge di surf colpite dalle onde dell'Oceano Indiano e lugiche lagune dove l'acqua è trasparente e calda.

La riunione è nota per i suoi stupidi paesaggi vulcanici e ti avvicinerai al formidabile Piton des Neiges e al Cirque de Mafate sulla rotta Du Maïdo Road, che sale oltre 2.000 metri in pochi chilometri.

Esploriamo le cose migliori da fare in Saint-Leu:

Conservatorio Botanique National de mascarin

La abbondante vita vegetale di Reunion è rivelata in questo parco di tre ettari a Saint-Leu.

Il Conservatorio è libero di entrare ed è stato gradualmente costruito negli anni '80 e '90.

Svolge un importante ruolo di ricerca botanica, ma per te e io è da qualche parte da abbagliarsi dallo splendore naturale di Reunion.

In questo giardino ci sono 4.000 specie vegetali endemiche per la riunione e le isole regionali di Rodrigues, Madagascar e Mauritius.

Questi sono organizzati in sezioni, da orchidee, bambù, piante grasse, palmi, frutteti, colture agricole e flora indigena di Reunion.

Kélonia

Non ci sono molti animali tropicali che catturano il cuore e l'immaginazione come la tartaruga marina.

E Saint-Leu ha un acquario e un centro di ricerca dedicato interamente a questa creatura.

C'è un serbatoio da 500.000 litri, alimentato dall'acqua di mare, che ti permette di osservare le tartarughe che nuotano e interagiscono tra loro come farebbero in natura.

Poi ci sono gallerie che tracciano l'impatto che gli umani hanno avuto sulle tartarughe marine e ciò che il futuro riserva loro.

All'esterno puoi vedere gli esperti al lavoro, prendersi cura delle tartarughe malate e ferite prima di essere rilasciate nell'oceano.

Musée Stella Matutina

L'industria dello zucchero era un grande affare durante la riunione nel XVIII e XIX secolo e 200 anni di questa attività sono ricordati in questa ex raffineria.

Al suo apice la raffineria era la Fed da una piantagione di 85 ettari e ha mantenuto molti dei suoi macchinari giganteschi.

Il museo è stato riaperto nel 2015 a seguito di un completo rinnovamento e ora ti porta in un viaggio completo dell'industria dello zucchero alla riunione.

C'è un auditorium da 400 posti e un cinema 4D.

Vedrai come la pianta della canna da zucchero ha cambiato la vita sull'isola e conoscere l'enorme cast di persone, dall'umile a ricco, che ha alimentato l'industria.

Maison du Coco

Potrebbe non esserci un cibo con una biologia più strana rispetto al cocco, che viene coltivato attraverso le fasce di riunione.

Al Maison du Coco puoi fare i conti con il cocco, visitare una piantagione di sette ettari e scoprire le molte applicazioni di questo frutto e albero.

Sei invitato a prendere parte a un laboratorio, tessere oggetti con fronde di palma, imparare l'arte delicata di aprire le noci di cocco e assaggiare una serie di prodotti di cocco: c'è olio, latte, acqua di cocco, cocco candito.

Ovviamente c'è anche un negozio con oli, saponi e ogni altro oggetto che scoprirai nella fattoria.

Route des Tamarins

The Route des Tamarins è un'autostrada aperta nel 2009 e corsi lungo la costa occidentale dell'isola.

Se ti stai chiedendo perché un'autostrada dovrebbe essere un'attrazione, ricorda che sei in riunione, dove lo scenario naturale è sempre fantastico.

Quindi sul percorso ci sono viste sull'oceano dalle colline e si può sbirciare in 120 diversi glanes per via di via alimentare.

E se ti stai avvicinando nelle foreste primordiali di Reunion, puoi usare il percorso Des Tamarins per raggiungere luoghi come Le Tévelave per iniziare la tua ricerca.

Route du Maïdo

Il percorso più diretto nel parco nazionale di Reunion è sulla strada che si intreccia fino a un picco vulcanico ad un'altitudine di 2.200 metri.

Potresti non fare mai un disco più memorabile di questo, imballare un picnic e quindi passare avanti e indietro attraverso i campi Tamarind Forest e Geranium per arrivare a una meravigliosa lookout.

In cima ti verrà presentata una scena che potrebbe essere in un film fantasy, in cui l'enorme Cirque del Mafate si apre di fronte a te, con pareti titaniche di roccia e cime in lontananza di oltre 3.000 metri.

Parcheggia a un tavolo da picnic per un momento tranquillo di timore reverenziale e poi puoi sfrecciare lungo un sentiero verso i villaggi lontani e le cime vicine.

Église du Sacré-Cœur de Saint-Leu

Questa chiesa, fatta di pietra vulcanica, è stata commissionata da Sosthène de Chateauvieux, lo stesso uomo che possedeva la tenuta dove ora si trova il Conservatorio Botanico di Saint-Leu.

È nato nella Mainland in Francia e si è sposato nella potente famiglia DesbaSayns di Reunion, che incontreremo un po 'più tardi.

La chiesa fu costruita rapidamente intorno al 1860 durante un'epidemia di colera e si trova su un bellissimo promontorio che varrebbe il viaggio da solo.

Nel 1996 è stato nominato un monumento nazionale francese ufficiale e nel 2010 è stato dotato di 60 nuove vetrate, modellato a Marsiglia.

Marché de Saint-Leu

Il mercato locale di Saint-Leu ha una posizione gloriosa sulla strada oceanica.

C'è un assortimento piuttosto piccolo ma affascinante di bancarelle che vendono artigianato, frutta e verdura tropicali fresche e specialità creole realizzate sul posto.

Ci sono anche sottaceti fatti in casa per andare con spezie al curry e aromatiche come la vaniglia.

Per un po 'più di scelta e più cibo da strada devi andare solo a pochi minuti lungo la strada per Saint-Paul.

Questo è probabilmente il miglior mercato di Reunion, trading il venerdì e il sabato.

Se hai un appetito potresti venire solo per i camion di cibo che fluiscono samosa, gnocchi in stile cinese, torte di patate, palline di merluzzo fritte e rendendo i dolori soddisfacenti dell'isola Bouchons gratinés coperti da formaggio fuso.

Plage Saline-les-Bains

Una delle migliori spiagge per i nuotatori in riunione è solo 10 chilometri sulla costa dalla città di Saint-Leu.

Plage Saline-les-Bains è parallelo a una barriera corallina offshore che respinge l'oceano e le sue onde violente.

Quindi l'acqua qui è chiara, poco profonda e calda e non potrebbe essere migliore per nuotare e snorkeling.

Ci sono anche posti lungo la spiaggia dove è possibile assumere un paddleboard o un kayak per uscire e vedere più della laguna.

Per coloro che vogliono solo oziare sulla spiaggia, la sabbia è delimitata da palmi e pini australiani e non sarai mai più di qualche passo da un bar.

Pointe au Sel

Qualcosa che non smette mai di stupire nella riunione è come la costa può cambiare in poche centinaia di metri.

A sud della città di Saint-Leu i paesaggi marini diventano molto rigidi e proibiti.

Questo è il punto au Sel, dove le onde si schiantano contro le rocce vulcaniche del promontorio.

Più avanti, gli strani alberi di Savannah Plant-Life e Frangipani sono salvaguardati come parco naturale.

E il nome del promontorio deriva dalla sua storica fattoria salata.

Questo è l'ultimo che si trova alla riunione e ha raccolto sale con gli stessi metodi dal 1942. C'è un museo e un negozio di sale dove si ottiene un pacchetto di sale artigianale da portare a casa.

Le Souffleur

Questa naturale curiosità è sia molto piacevole che all'occhio e molto divertente: Le Souffleur è un pompino, proprio sulla costa a Saint-Leu.

Sotto la linea di galleggiamento la lava si è raffreddata per creare un imbuto naturale attraverso la roccia.

Quando l'oceano colpisce queste rocce, costringe un getto d'acqua sull'albero, facendola esplodere decine di metri in aria.

Se sei un fotografo in erba, sarai molto preso con questo posto.

Prova a catturare il getto dall'angolazione giusta, quando lo spray si forma un po 'di arcobaleno.

Parapendio

In dalla costa Saint-Leu è su un lungo pendio costante e questa topografia, combinata con le brezze oceaniche, lo rende il punto di riferimento del parapendio di Reunion.

Questa attività diventa essenziale quando ti rendi conto di quanto c'è da vedere dal cielo in riunione.

In tandem con un aliante esperto toglierai da un pesce persico e cercherai da terra all'oceano.

Quassù il blu cobalto dell'oceano e il lussureggiante vegetazione della vegetazione tropicale sono ancora più incantanti, e per il dramma i piton des Neiges e il mafate si librano in lontananza a est.

I temerari possono anche provare un po 'di aerobazie leggera mentre vengono sollevati dalle correnti.

Immersione

Saint-Leu è uno dei migliori punti per i subacquei in riunione in quanto vi sono un gran numero di tartarughe marine, delfini e tonno in queste acque.

Il tempo di arrivare qui per la sua attività è in estate, tra ottobre e giugno, quando l'acqua è calda e i venti di commercio sono bassi.

Le temperature dell'acqua raggiungono il picco a 30 ° C a dicembre e gennaio e la visibilità è la migliore in questi mesi.

Uno diversi siti superbi nella zona sono l'oceano appena fuori dal punto.

C'è un potente drop-off di 70 metri sotto le onde, e gigante Trevally e il tono luccicare nell'acqua, mentre i delfini possono unirsi per vedere cosa stai facendo.

Osservazione delle balene

E da giugno a ottobre nel frattempo, stai meglio sopra le onde se vuoi vedere una sorprendente vita marina.

Per quanto riguarda questi cinque mesi, le balene di gobba migrano verso l'oceano al largo del lato ovest dell'isola.

A volte non hai nemmeno bisogno di lasciare la terra per individuarli in quanto puoi fermarti in un promontorio come Pointe Au Sel con un paio di binocoli.

Se vuoi avvicinarti, ci sono aziende che offrono crociere, e queste sono governate da tutte le carte e regolamenti, quindi sarai felice di sapere che non stai scherzando con il loro habitat.

Il resto delle balene di pinne e spermatozoi sono occasionalmente avvistati e diverse specie di delfini sono qui tutto l'anno.

Musée de Villèle

Se sei affascinato dal passato di Reunion, la Musée de Villèle taglia al centro della vita delle piantagioni nel 18 ° e XIX secolo.

Il fulcro è un sublime palazzo coloniale, che potrebbe essere una hacienda messicana o qualcosa di fuori dal vento.

La tenuta, di proprietà della famiglia Desbassayns, diffonde oltre 10 ettari ed una volta era dedicata alla produzione di zucchero, come vedrai nella fabbrica conservata sul sito.

E c'è una storia più toccante sotto forma di un vecchio ospedale schiavo.

Gli interni del palazzo sono adornati con mobili e decorazioni d'epoca, dandoti una completa sezione trasversale della vita di reunion, dai ricchi a coloro che letteralmente non avevano nulla.