Le 10 migliori cose migliori da fare a San Mamede de Infesta

Le 10 migliori cose migliori da fare a San Mamede de Infesta

All'interno dell'area metropolitana di Porto, São Mamede de Infesta è un breve salto a nord di questa seducente città dell'UNESCO. Non potrebbe essere più facile arrivare al centro di Porto, perché abbastanza turisti e attività culturali per far girare la testa, che si tratti di vivaci quadrati della città vecchia, chiese barocche o monumenti degne di foto come la chiesa di Clérigos o il Dom Luís I Bridge.

São Mamede de Infesta in realtà conta come parte della città del porto di Matosinhos, ed è a pochi passi dall'oceano e dai migliori ristoranti di pesce della regione. La costa troverà nei tuoi piani, sia che tu voglia colpire la spiaggia, o semplicemente potresti passeggiare per il tuo tempo libero lungo l'Esplanade per guardare l'Atlantico che rotola.

Esploriamo le cose migliori da fare a San Mamede de Infesta:

Porto Riverside

Se hai bisogno di un posto per iniziare il tuo viaggio a Porto, rendilo il Praça da Ribeira dal Douro.

Questo è un punto di incontro socievole e animato, delimitato da alte case dipinte con portici e il fiume a sud.

Le celebrazioni di Wild São João vanno qui il 23 giugno, e il resto del tempo è un luogo turistico ma imperdibile per fermarti per un colpo di caffè o bevande fredde.

Il Douro è una parte così grande dell'appello di Porto, per il ponte metallico Dom Luís I, progettato da un co-fondatore della Eiffel Company e le cantine storiche per Port Wine, hanno sparso il pendio sulla riva sinistra a Vila Nova de Gaia.

Puoi anche attraversare per uno dei grandi punti di vista della città sulla terrazza del monastero di Set Do Pilar.

Centro città di Porto

Sulla collina dalla Ribeira c'è il Bairo da Sé, un quartiere leggermente grintoso in un groviglio di strade disegnate nel Medioevo.

Le case, dipinte o vestite con piastrelle sono a sbalzo o si piegano naturalmente sulla strada bloccando la luce del sole per la maggior parte della giornata.

Più in alto, le strade si allargano mentre ti avvicini al Praça da Liberdade, che fu paesaggistico nel 18 ° secolo.

In questa parte della città, dove Porto si riversò dai suoi vecchi muri medievali troverai negozi e teatri di lusso, così come il maestoso caffè, un capolavoro di Art Nouveau.

La chiesa di Clérigos e i suoi 75.La torre di 6 metri, progettata dal maestro barocco Nicolau Nasoni, è un altro emblema duraturo in questa parte della città.

Matosinhos

São Mamede de Infesta è una parrocchia di questa città, il cui centro vecchio si trova sul lungomare a pochi minuti a ovest.

Matosinhos brilla per i suoi pesci e frutti di mare: sia nei suoi ristoranti che nel superbo mercato, e c'è un delizioso quartiere storico con alcune strade e scale ripide e strette.

In estate l'innegabile attrazione è la spiaggia, che è la più grande nella zona di Porto ed è stata recentemente assegnata la bandiera blu.

Se il vento soffia nella giusta direzione ci sono anche onde navigabili.

E se stai viaggiando con i bambini, il Porto della vita marina dell'acquario è uno da tenere a mente.

Serralves

C'è molto da superare in questo considerevole complesso di arte e architettura nelle vicinanze.

Serralves ha una gloriosa villa di art deco, Casa de Serralves, insieme a un museo d'arte contemporaneo costruito nel 1999 ed entrambi si aprono su giardini paesaggistici.

Casa de Serralves fu costruita tra il 1925 e il 1944 per il secondo conteggio di Vizela e commissionò alcuni dei maestri della decorazione art deco per contribuire; Le porte in ferro battuto sono di Edgar Brandt e René Lalique ha prodotto il lucernario.

L'edificio del museo è della stimata Álvaro Siza Vieira, che ha progettato ogni dettaglio, fino alle porte.

Potresti entrare solo per vedere l'edificio, ma ci sono tante cinque mostre separate in qualsiasi momento, quindi dovresti essere qualcosa per i tuoi gusti.

Quinta do covelo

Per ricaricare le batterie o portare i bambini nel parco giochi c'è un parco di prim'ordine un paio di chilometri verso il centro di Porto.

Questo spazio verde di otto ettari con querce e pini apparteneva alla nobile tenuta che prende il nome.

Ci sono indizi assorbenti su questo precedente scopo; Le vecchie piantagioni agricole della tenuta sono state sostituite dalle serre municipali di Porto.

Nella parte inferiore del parco ci sono le rovine della dimora e della cappella barocca della tenuta, abbandonate da quando furono bombardate durante l'assedio di Porto nel 1832 e nel 1833.

Casa da música

Nel 2005 Porto ha aperto questa fantastica sede di performance progettata dal famoso architetto olandese Rem Koolhaas.

L'edificio a 12 piani aveva molte caratteristiche che non erano state viste prima, come due pareti di vetro che riempiono di luce l'auditorium da 1.300 posti.

La Casa da Música è un'attrazione turistica per conto suo, quindi puoi venire durante il giorno per un tour se sei interessato ai punti più fini del design.

Oltre a quell'auditorium cavernoso, verrai mostrato intorno alle sale VIP e Rinascimento, entrambe fiancheggiate da piastrelle vetrate come cenno al cenno alle tradizioni portoghesi e olandesi.

Torna la sera per una dose di alta cultura, a casa della National Orchestra di Porto.

Museu da Farmácia

Questo museo è stato aperto ufficialmente solo nel 2015. Ciò ha coinciso con l'arrivo di un vero interno di farmacia islamica, completo di vasi e armadi in ceramica, spedito da Damasco e risalente al 19 ° secolo.

Questa è una delle due farmacie trasferite all'ingrosso al museo, e l'altra è la Farmácia Estácio, istituita su Rua Sá da Bandeira nel 1924. Nella mostra ci sono articoli legati all'assistenza sanitaria come statue ritualistiche, vasi, pentole, bottiglie e casi dalla Russia imperiale all'America pre-colombiana.

Parque Da Cidade

Il più grande parco pubblico del Portogallo è stato un progetto di nove anni completato nel 2002 e progettato dall'architetto del paesaggio Sidónio Pardal.

Attraversando i 10 chilometri di percorsi in questo tranquillo spazio di 80 ettari non c'è quasi alcuna indicazione che sei nel mezzo di una città densamente popolata.

Ci sono stagni, ampi prati sfrittati da boschi e molte caratteristiche stravaganti progettate per sembrare antiche rovine.

Il pavilhão da Água è stato aperto nell'angolo settentrionale del parco in tempo per Expo '98 e ha un acquario e mostre giocose e interattive sulla sostenibilità e nel ciclo dell'acqua.

Casa-Museu Abel Salazar

Se sei curioso della storia portoghese del 20 ° secolo e del regime di Estado Novo, c'è un avvincente museo della casa vicino a São Mamede de Infesta.

Abel Salazar era uno scienziato di talento, artista e pensatore sociale coinvolto nel movimento neo-realista, le cui idee lo hanno rimosso dall'Università di Porto.

Da allora si è concentrato sull'arte e il suo lavoro fornisce la casa in cui ha vissuto per 30 anni.

C'è dipinto, scultura, illustrazione e rame martellato.

Salazar era un medico altamente reso.

Cemitério de Agramonte

Potrebbe sembrare un modo cupo di trascorrere un'ora o due, ma questo gigantesco cimitero del XIX secolo merita una visita per la bellezza della sua scultura e decorazione, nonché i suoi cedri, magnolia e camelie.

Le tombe e i mausolei sono degli ultimi decenni del 1800 e l'inizio del 20 ° secolo.

Il cimitero fu fondato dopo un'epidemia di colera, ma rielaborato negli anni 1860 e 1870, quando fu costruita la splendida cappella principale.

Ciò fu ampliato all'inizio del secolo dall'influente architetto José Marques da Silva e gli squisiti dipinti neo-byzantino furono opera degli artisti italiani Silvestero Silvestri nel 1925.

Sinagoga Kadoorie

La più grande sinagoga della penisola iberica è a pochi istanti nel quartiere di Boavista, ed è il pilastro della piccola comunità ebraica di Porto.

I tour si svolgono nei pomeriggi nei giorni feriali, anche se potrebbe essere sicuro inviare in email in anticipo.

La sinagoga è un adorabile edificio art deco, iniziato nel 1929 e completato nel 1938 (aprendo la stessa notte a Kristallnacht in Germania). L'interno è impressionante, con decorazioni neo-moons e pareti fiancheggiate da piastrelle vetrate atapete (a tappeto).

Mentre ti viene mostrato in giro ti verrà data una breve storia degli ebrei in Portogallo, e c'è anche un piccolo museo sull'argomento.

Foz do douro

Questo quartiere esclusivo è ambientato in cui il fiume Douro arriva all'Atlantico e viene bordato da una lunga serie di spiagge dalla foce del fiume fino a Matosinhos un paio di chilometri a nord.

Indipendentemente dal periodo dell'anno, dovresti vagare per l'Esplanade sul lungomare, che ha palmi, alberi e pini, nonché una pergola ispirata alla Promenade Des Anglais a Nizza.

A South si trova il Lighthouse-Chapel di San Miguel-O-Anjo, costruito nel 1527 e il Lighthouse più antico del paese.

Questo fu reso obsoleto nel 1886 quando il Farol de Felgueiras fu installato alla fine di un lungo groyne, colpito dal surf atlantico.

Igreja do Bom Jesus de Matosinhos

Un pezzo di patrimonio nazionale portoghese, questa chiesa splendente riceve pellegrini a frotte ed è l'anima di molte celebrazioni religiose locali.

Ha preso forma per la prima volta nella seconda metà del XVI secolo.

Ma l'architettura attuale è quasi tutta dalla metà del 1700.

Questo è stato finanziato da ricchi residenti locali che avevano fatto i loro soldi in Brasile, assumendo Nicolau Nasoni per modellare la ricca pietra sulla facciata.

Che la ricchezza coloniale si riflette anche dall'altare dorato e dall'organo in stile olandese, risalente al 1685 e portata qui a metà del 18 ° secolo.

Maia

Non appena cinque minuti la N14 è la città di Maia, che ha anche molto da fare.

L'Igreja de Nossa Senhora do Ó è una chiesa romanica più anziana della stessa Portogallo, con un ordine misterioso delle sculture del Santo Sepolcro nel suo portale e sarcofagi nel suo sagrato.

Sul monastero di Leça do Balio, che è altrettanto antico ma ha ottenuto una riprogettazione gotica del XIV secolo da parte dei Cavalieri Hospitallers, trasformandolo in una chiesa della fortezza.

Per i bambini c'è lo zoo Maia molto apprezzato, che ha più specie di rettili di qualsiasi altra attrazione in Portogallo.

Cibo e bevande

Il quartiere del porto a Matosinhos è dove le persone a Porto vanno a cenare su pesci e frutti di mare oceanici.

Questo potrebbe essere sardine grigliate, aragosta, o ostriche o riso di pesce con vongole o un piatto di pesce misto con gamberi di tigre, granchio, coglioni d'oca.

La scelta è grande quanto allettante, come puoi scoprire in prima persona sul mercato.

Su Rua Heróis de França molti ristoranti grigleranno il loro pesce proprio per strada, e può essere difficile superarlo senza fermarsi.

E di norma, dovresti venire ogni giorno tranne il lunedì, poiché i pescatori si prendono ancora la domenica.