Le 10 migliori cose migliori da fare a Vila Real de Santo António

Le 10 migliori cose migliori da fare a Vila Real de Santo António

Una città costruita in una accompagnata dal famigerato terremoto del 1755, Vila Real de Santo António è una meraviglia della pianificazione urbana del 18 ° secolo.

È stato fondato da un decreto reale e ha uno stile "razionale", con una matrice precisa di strade incentrate su una piazza nobile.

Il motivo per cui questa posizione aveva bisogno di una città è a causa del fiume Guadiana, che dal 13 ° secolo ha diviso il sud -est del Portogallo dalla Spagna.

I due paesi non sono sempre andati d'accordo e le fortezze e i castelli si sono sparsi per Vila Real Read to Tense Times.

Esploriamo le cose migliori da fare in Vila Real de Santo António:

Núcleo Pombalino

La storia di Vila Real de Santo António inizia con il terremoto di Lisbona del 1755.

C'era stato un insediamento nelle vicinanze, attraverso il fiume da Ayamonte, ma questo fu spazzato via nello tsunami che seguiva il cataclisma.

E così fu emesso un decreto durante il 1770 per costruire una nuova città da zero, usando lo stile neoclassico anti-seismico informato dall'Illuminismo.

In Portogallo questo è noto come pombalina, dopo il primo ministro che ha supervisionato la ricostruzione del Portogallo.

Vila Real de Santo António non fu costruita dal nulla, su un rigoroso sistema a griglia di case a schiera del 18 ° secolo con finestre d'acqua, case a un piano più piccole e edifici civici come la dogana (Alfândega).

Praça Marquês de Pombal

Ogni città della pombalina deve avere una maestosa piazza centrale e Vila Real de Santo António non fa eccezione.

Praça Marquês de Pombal è l'ambientazione per concerti e processioni durante il festival della città a giugno e le celebrazioni per il patrono Saint Nossa Senhora da Encarnação alla fine di agosto.

Il capo architetto della Royal Court, Reinaldo Manuel Dos Santos, era responsabile e ha ideato una piazza perfetta.

Su ciascun lato ci sono belle case imbiancate di uguale altezza, con tetti in terracotta e sotto i piedi c'è un modello di linee "Calçada Portuguesa" che si irradia dall'obelisco centrale.

Questo monumento equilibra l'architettura razionale della piazza; Sono 50 palmi di altezza, unificando le case (30 palme) con la chiesa (80).

Praia de Monte Gordo

Una volta che una piccola enclave di pesca, Monte Gordo si è gonfiata in una destinazione per le vacanze con nuove torri di grattacieli che spuntano ogni anno.

Ma è ancora uno dei luoghi rari dell'Algarve in cui i turisti portoghesi potrebbero superare gli ospiti all'estero.

La spiaggia principale del resort ha un seducente spazzato di sabbia bianca e mari limpidi in estate.

L'acqua è notevolmente più calda di altre parti del Portogallo a causa dell'influenza del Mediterraneo.

E quando si spegne la marea vedrai spesso i pescatori trascinare le reti lungo il lavaggio, catturando le vongole che vanno nel delizioso stufato di pesce, Cataplana.

Farol de Vila Real de Santo António

Nel sud di Vila Real de Santo António, l'ultimo edificio davanti ai pini Dune and Maritime è un faro in atto dal 1923. Il terreno sabbioso ha posto alcuni problemi, superati ponendo l'edificio su basi in cemento armato, innovative per il momento.

Il faro continua a funzionare oggi, dirigendo il traffico su e giù per il fiume e oltre la costa con un segnale che può essere visto per 26 miglia nautiche.

Puoi sperimentarlo da vicino il mercoledì pomeriggio, salire le scale o prendere l'ascensore.

A 40 metri su le viste sull'oceano sono gioiose e distinguerai il castello di Castro Marim, le montagne interne e una piccola fascia di andalucia.

Igreja Matriz

Lo spettacolo sul Praça Marquês de Pombal è l'unica chiesa della città, iniziata nel 1774 e completato in soli due anni.

Reinaldo Manuel dos Santos ha anche elaborato il design per questo edificio, che ha semplici linee neoclassiche ed è posizionato circa un metro davanti al resto delle facciate sul lato nord della piazza.

Trascorri un momento sfogliando le cappelle laterali e i retibili Rococo.

Dai un'occhiata anche alle vetrate in vetrate nel presbiterio e nel battistery, realizzato dal pittore Joaquim Reboche negli anni '40.

Cacela Velha

A pochi minuti dal centro di Vila Real de Santo António, Cacela Velha è un prezioso frammento su una scogliera bassa sopra la piscina più orientale della laguna di Ria Formosa.

È un nodo di case imbiancate che è stata abitata dai fenici ed è stato ripreso dai mori dai cavalieri di St James nel 1249. C'è una piazza con una sola taverna, una chiesa del XVI secolo e un piccolo forte da circa lo stesso periodo a proteggere ancora la cima della scogliera.

Con il profumo di agrumi e mandorle in aria puoi contemplare le acque luccicanti della laguna e guardare le spiagge sull'isola di barriera.

Praia Verde

La spiaggia successiva da Monte Gordo è un altro paio di chilometri sulla costa costiera N125 ed è simile al suo vicino.

È uno per le persone felici di scambiare i servizi resort per la natura, e questa spiaggia blu blu non viene chiamata "Praia Verde" per caso: sulla battigia sono solo alcune ville e un paio di ristoranti tra le dune, il ginepro e.

I blocchi delle torre di Monte Gordo sono visibili all'orizzonte ad est, e questo è tutto.

Come bandiera blu Beach Praia Verde ha i bagnini in estate e puoi anche noleggiare i lettini e i parasori.

Castelo de Castro Marim

Ogni cultura che attraversava la regione posava le radici su questo collinetta sopra le paludi.

Dopo che i Mori furono estromessi nel XIII secolo il castello come lo vediamo ora fu ricostruito.

Dopo che il Portogallo ha perso Ayamonte sulla banca opposta della Guadiana, i re Afonso III e Denis ho ordinato ricostruzioni negli anni 1270 e ci sono due iscrizioni separate da questo periodo per commemorare le opere.

Trova il tempo per la cappella del Rinascimento, il piccolo museo con antichi manufatti e soprattutto tutte le viste ampie dai gattoni sulle pareti.

Centro Cultural António Aleixo

La venerabile sala culturale di Vila Real ha ricoperto alcuni ruoli ai suoi tempi.

Fu costruito come una caserma prima di essere convertito nel mercato della città.

Ma più recentemente l'edificio è stato trasformato in uno spazio espositivo con due gallerie principali.

Il più grande è per la pittura a breve termine, la scultura e gli spettacoli fotografici, mentre la stanza più piccola è nominata in onore dell'artista locale del 20 ° secolo Manuel Cabanas.

Ha lavorato con le xilografie e c'è un assortimento avvincente delle sue stampe.

L'intera sede prende il nome da António Aleixo, un poeta di fama nazionale che era attiva nella prima metà del 20 ° secolo.

Ayamonte

Potresti attraversare la Spagna e la città di Ayamonte sulla riva sinistra del fiume.

C'è stato un imponente ponte sospeso dal 1991, ma prima l'unico modo semplice per saltare oltre il confine era di traghetto.

Questo servizio parte ancora 24 volte al giorno in estate ed è un modo molto più divertente per farlo.

Ricorda solo di mettere avanti l'orologio un'ora nel viaggio.

Vai ad Amble lungo il reticolo di Ayamonte di vecchie strade strette, inattivo in un bar in uno dei quadrati e concediti alcune tapas come boquerones (acciughe in aceto) o chipirons (baby calamari fritti). Guarda anche le barche da pesca che tirano dentro e fuori dal porto turistico e scendere dalla chiesa rinascimentale di Nuestra Señora de Las Angustias, che ha la favolosa statua del 17 ° secolo del patrono della città.

Crociere fluviali

Non puoi rifiutare la possibilità di salvare la Guadiana per alcune ore, fluttuando attraverso una valle di pini, ulivi e boschi di mandorle.

Ci sono alcuni operatori che organizzano crociere dal porto turistico di Vila Real e puoi capire quale pacchetto si adatta meglio a te.

Alcuni servono alcol e hanno un'atmosfera da festa, mentre altri sono più adatti alle famiglie e mori alle spiagge del fiume per una nuotata.

È abbastanza surreale sapendo che stai viaggiando lungo il confine di due nazioni e fusi orari, e puoi fare norme regolari in assonnata villaggi imbiancati.

Isla Canela

Sul lato spagnolo c'è anche un resort sulla spiaggia su un'isola di marea, un breve giro in giro da Ayamonte.

Isla Canela è un piccolo pezzo di paradiso, con dune, un campo da golf, bar sulla spiaggia e 5.5 chilometri di spiagge sabbiose.

Questi sono giganteschi quando la marea si spegne, lasciando vaste piscine per i giovani in cui giocare.

Le spiagge si spengono abbastanza lontano nell'oceano, e i venti veloci e il surf vivace sono proprio ciò che i fanatici degli sport acquatici stanno cercando.

Kitesurfing è grande sull'isola di Canela, ma c'è un porto turistico con una scuola di vela se sei mai stato tentato di imparare le corde.

Reserva Natural do sapal de castro marim e vila reale de santo antónio

La città può sentirsi bloccata quando ti avvicini mentre è ormato dall'oceano e dal fiume Guadiana.

Ma c'è anche questo ambiente di canali, paludi e padelle di sale direttamente a nord di Vila Real, che ha bisogno di uno sguardo più attento.

Il pesce, i molluschi e i crostacei che vivono nelle piscine e nel fango sono al centro della dieta locale e questi attirano uccelli tradinanti come fenicotteri e trampoli alle ali nere.

Il parco ha un centro di interpretazione con maggiori dettagli sulla sua fauna selvatica e sui mezzi di sussistenza supportati da questo paesaggio.

C'è anche una rete di branchi attorno alle padelle di sale, che sono state sfruttate per secoli.

Ricreazione all'aperto

Vila Real de Santo António si trova in un paese così piatto che potresti dimenticare l'auto e saltare una bici per spostarsi.

Ci sono compagnie di noleggio in città e cieli spalancati, boschi di pino, frutteti di mandorle, dune, zone umide, spiagge e villaggi sono tutti in negozio.

Se il golf è il tuo gioco, ci sono corsi su entrambi i lati del confine.

In Portogallo, il Quinta Da Ria Resort ha due corsi a 18 buche che spesso si classificano tra i primi dieci nel paese.

Come accennato, Isla Canela ha anche una mazza da golf e ha magliette, fairway e verdure ben intrecciate nelle saline.

Cucina

Le grandi riserve di sale in Vila Real de Santo António mettono pesce stagionato come merluzzo di sale e tonno nel menu, e queste sono irresistibili al forno o negli stufati.

E per quanto riguarda i crostacei e altri frutti di mare catturati nelle lagune locali, questi sono normalmente sobbollenti con riso e il riso al cockle e il riso di polpo sono due delle ricette più tipiche.

Per qualcosa di dolce, Dom Rodrigo è una pasticceria fatta per la prima volta dalle suore nei conventi e con una miscela di tuorlo d'uovo, zucchero e mandorle raccolte localmente.